Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.915.213
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 17 giugno 2021 alle 08:57

Costa: 30 anni di sacerdozio per don Adriano Colombini

Costa Masnaga in festa per il trentesimo anniversario di sacerdozio di don Adriano Colombini.

La comunità si è stretta attorno al sacerdote che ormai da sette anni è in servizio presso la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, dove domenica 13 giugno è stata celebrata la funzione in suo omaggio alla presenza dei rappresentanti istituzionali (il sindaco Sabina Panzeri e il vice Cristian Pozzi) e delle religiose presenti in paese. Per lui, con una serie di candele, è stato realizzato il numero 30 all'ingresso della chiesa, che è stata ornata, in maniera semplice, con una serie di fiori gialli.

La cerimonia di ordinazione risale all'8 giugno 1991, per mano del cardinale Carlo Maria Martini: "Il sentimento profondo che mi accompagna e che desidero condividere con la comunità si esprime, innanzitutto, in un atto di umile e sincera riconoscenza al Signore che mi ha chiamato a questo ministero tanto straordinario quanto immeritato" sono le parole che don Adriano ha affidato alla comunità nell'informativa settimanale.

Il sacerdote ha anche ricordato il messaggio augurale consegnatogli dall'amministrazione comunale in occasione dei 25 anni di ordinazione e oggi affisso a un muro accanto alla sua scrivania: "Vogliamo chiedere al Signore di regalarci una dose abbondante di gratitudine per sapere mettere da parte le nostre piccole pretese e ritrovarci insieme come veri fratelli e sorelle, attorno alla Sua Mensa. E per te, don Adriano, chiediamo al Signore di accompagnarti sempre nel tuo ministero".

Oggi, dopo altri cinque di ministero sacerdotale, il parroco commenta così questo messaggio: "Mi pare che il duplice augurio si possa, efficacemente, rinnovare, per quanti anni ancora il Signore ci voglia concedere insieme. Proseguiamo il comune cammino, confidando nella divina Assistenza che non abbandona, né delude. E quanto il passo dovesse farsi incerto per stanchezza, malumore, incomprensione o scoraggiamento, non dimentichiamo di alzare lo sguardo a Colui dal quale proviene ogni aiuto e conforto. Infine, nessuno tralasci mai di elevare un'umile preghiera per i pastori che il Signore ha posto come custodi nelle nostre comunità".

Contributo immagini: Foto Ponessa
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco