Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.921.116
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 17 giugno 2021 alle 18:52

Nibionno: Niki Giussani sul podio con la maglia tricolore per ciclismo amatoriale

Niki Giussani è campione italiano di ciclismo amatoriale. Per la prima volta ha conquistato la maglia tricolore, dopo aver già collezionato in passato i titoli di campione europeo e mondiale. "È l'unico campionato che non avevo ancora vinto. Sarebbe stato un peccato smettere senza la maglia tricolore" ha ammesso il ciclista di Nibionno.

Al centro Niki Giussani

Cresciuto con la bicicletta, Niki ha mosso i primi passi in questo sport a partire dai sei anni. In seguito, la carriera a livello agonistico che ha chiuso a trent'anni. "Ho fatto una parentesi di un anno e mezzo in cui andavo in bici da solo, poi mi hanno coinvolto ancora in questo settore, specialmente nell'attività di gran fondo. Ho ripreso nel settore amatoriale per divertimento e gioco perchè la passione era tanta. Le vittorie che ho ottenuto mi incentivano a continuare". La ripresa, seppur a livello amatoriale, ha comunque portato a importanti successi, tra cui appunto le vittorie a europei e mondiali e le medaglie d'argento a livello nazionale conquistate anche nelle ultime gare prima del Covid a Varese e, qualche anno prima, nelle Marche.
Domenica scorsa, a Somma Lombardo, in provincia di Varese, c'è stata la prova unica di campionato italiano Master - trofeo Secondo Mona, sotto l'egida della Federazione ciclistica italiana. Un percorso da ripetere quattro volte per circa 90 chilometri su strada. Qui, nella categoria M4 e con la maglia del team Asnaghi, è arrivata la tanto agognata vittoria che Niki ha dedicato alla moglie Stefania e alla loro bimba Giulia: "È la prima volta per me dopo quattro secondi posti - racconta - Dopo tanti anni che ho inseguito questo traguardo, è arrivato. L'ho veramente sudato perchè non voleva arrivare. Era una maglia che sembrava stregata, ma oggi sono felice. Sono soddisfatto di quello che sono riuscito a fare. Sono riuscito a raccogliere queste piccole soddisfazioni, con i sacrifici".
Ora che, a 45 anni, ha completato la triade di medaglie d'oro ai più alti livelli, si dà gli ultimi obiettivi prima di lasciare definitivamente questa passione che negli anni ha saputo regalargli tante emozioni.

Domenica parteciperà a una nuova gara ad Aprica, in vista della grande sfida che sta preparando da mesi: "Il prossimo obiettivo è la Corona delle Dolomiti che si terrà il 4 luglio: è una delle gran fondo più importanti a livello europeo - commenta - Ho avuto la fortuna di iscrivermi e per la prima volta partecipo. È il mio grande obiettivo di quest'anno e poter riuscire a vincere anche qui sarebbe davvero la ciliegina sulla torta".
Nonostante il livello non sia più agonistico, l'impegno non è da meno. L'allenamento è quotidiano, per cinque giorni alla settimana: "Dedico tutti i giorni un paio d'ore dopo il lavoro e la domenica prendo parte alle gare".
La passione per questo sport gli ha permesso di ricavarsi anche un lavoro legato al settore: da ormai cinque anni riveste il ruolo di commerciale, con particolare riguardo ai cuscinetti delle biciclette, presso la SGM.
Soddisfazione per il risultato è stata espressa dal vicesindaco Giovanni Panzuti: "È un ragazzo che conosco da giovane e che ho avuto come ragazzo nel calcio, il mondo da cui provengo".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco