Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.322.907
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 24 giugno 2021 alle 17:31

Retesalute: senza finanziamenti il destino dell'azienda è segnato

Antonio Conrater
Sono passati due anni da quando ci si è accorti che gli ultimi bilanci di Retesalute erano sbagliati perché - come dicono i liquidatori - "mistificavano ogni anno gravi perdite".
Ho fatto anch'io parte del CDA di Retesalute , fino al 2014, e non riesco proprio a capire come tutto questo possa essere accaduto.
Allora io rappresentavo la Provincia di Lecco e ricordo che i bilanci di Retesalute li facevo ogni anno verificare - prima di approvarli - dagli uffici contabili della Provincia.
E mai una volta è successo che mi chiedessero qualche verifica o approfondimento ulteriore.
Ho letto in questi anni tutto quanto è stato scritto su Retesalute per cercare di capire ma da solo non sono venuto a capo di niente.
E invece sarebbe importante capire cosa è effettivamente successo per poter poi far ripartire l'Azienda col piede giusto.
Anch'io sono convinto che la denuncia all'Autorità giudiziaria fosse un atto dovuto ma penso anche che non possiamo aspettare l'esito del processo per sapere come sono andate effettivamente le cose.
Tanto più che per rimettere in piedi l'azienda i comuni dovranno sborsare cifre consistenti.
Ma noi non sappiamo chi ha perso e chi ha guadagnato in mezzo a tutte queste irregolarità.
Le perdite annuali della società potrebbero essere andate a vantaggio di pochi fortunati .
In questo caso non avrebbe senso distribuire la perdita in modo uniforme su tutti i comuni coinvolti.
Ma senza i finanziamenti dei comuni il destino dell'Azienda sarebbe segnato.
Peccato!!
Quando ero in Provincia avevo fatto tutto il possibile - d'intesa con l'allora Presidente Salvioni - per rafforzare Retesalute affidandole la gestione a livello provinciale dei Disabili Sensoriali (Ciechi e Sordi).
Poi purtroppo la decisione del governo Renzi di esautorare progressivamente le province cominciando dal sociale tolse secondo me un sostegno importante anche a Retesalute.
Antonio Conrater
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco