Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 298.769.788
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 01 luglio 2021 alle 16:50

Casatenovo, Vismara: da RSU e sindacati timori per il futuro

Il salumificio Vismara di Casatenovo
Le rappresentanze sindacali Vismara hanno emanato nelle scorse ore un comunicato nel quale esprimono forti timori e perplessità in relazione al futuro dell'azienda, soprattutto per quel che riguarda la procedura concorsuale che interessa Ferrarini e i suoi riflessi sulla realtà aziendale di Casatenovo.
"Vogliamo sollecitare l' impegno di tutti, non solo per il ripristino di un clima costruttivo, ma soprattutto per arrivare, nel più breve tempo possibile, ad una chiusura positiva della procedura concorsuale" si legge nella nota che ha ottenuto l'appoggio delle tre sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil. ''A poco è valsa l'omologa del concordato, decretata dal tribunale di Reggio Emilia, per concludere un percorso così lungo e faticoso. La società Spienergy ha infatti presentato un ricorso all' omologa, facendo di fatto ricadere tutti nell'incertezza e nella preoccupazione. Perchè Spinergy ha presentato questo ricorso all'omologa del concordato? Quale vantaggio otterrebbe da un eventuale fallimento di Vismara? A chi può interessare il fallimento di quest'azienda che solo poco tempo fa ha visto il riconoscimento di marchio storico? Le risposte a queste domande dobbiamo ricercarle nella procedura concorsuale di Ferrarini, proprietaria del marchio Vismara, procedura in cui si è manifestato l' interesse di una cordata concorrente formata da Grandi Salumifici Italiani, Bonterre, Intesa San Paolo e Unicredit. Un eventuale fallimento di Vismara, con la perdita di circa 160 posti di lavoro, potrebbe agevolare il percorso di questa cordata che ha già espresso in modo evidente, scrivendolo nel piano concordatario presentato, il non interesse nei confronti dell' azienda di Casatenovo''.

Di seguito il comunicato integrale diffuso dai lavoratori:

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco