Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.275.318
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 02 luglio 2021 alle 08:25

Molteno: lotta agli incivili, inasprimento delle sanzioni con il nuovo regolamento

Un nuovo regolamento di polizia urbana per il decoro urbano andrà a inasprire le sanzioni. Il comandante di polizia locale Walter Cecco ha presentato davanti al consiglio comunale di Molteno, riunito l'altra sera, il nuovo documento che va a rinnovare quello attualmente in vigore, rimasto fermo al 1988.

Il consiglio comunale riunito l'altra sera a Molteno

A spiegare le ragioni che hanno portato alla stesura di un nuovo regolamento è stato il sindaco Giuseppe Chiarella: l'esigenza è infatti quella di colpire coloro che deturpano il territorio, lordandolo con comportamenti incivili. "L'idea è di inasprire le sanzioni per arginare questa piaga di cui non riesco a trovare la giustificazione: proprio questa sera è arrivata una coppia con l'auto, si è fermata e ha gettato nel cestino, come se nulla fosse, un sacco da rifiuto. Leggevo che il direttore degli Uffizi ha provocatoriamente proposto di tassare il cibo di strada per la sporcizia che porta sul territorio. Noi dovremmo farlo con cartoni delle pizze e bottiglie di birra: ogni mattina ne siamo invasi: quando ci va bene sono nel cestino, altrimenti sono ovunque. Abbiamo un operatore ecologico per 6 ore al giorno per cinque giorni alla settimana, ma ci troviamo costretti a pulire sempre le stesse cose. Non possiamo mettere telecamere ovunque: ne metteremo una in via Mazzini, ma non possiamo nemmeno stare dietro le telecamere per vedere l'abbandono rifiuti. L'ultima persona sanzionata in piazza Europa con il sacco rifiuti abita in centro a Molteno. Lo abbiamo identificato con le telecamere, ma trovo che inseguire le persone per sanzionarle non sia bello".
Da questi comportamenti è nata l'idea di rinnovare il regolamento in base alla recente normativa, in particolare modo il decreto del ministero dell'Interno del 5 agosto 2008 che, insieme ad altri testi unici, ha dato la possibilità ai sindaci di intervenire con una regolamentazione sul tema di sicurezza urbana.

In fondo i consiglieri del gruppo di minoranza

Il comandante Cecco si è detto soddisfatto per aver contribuito attivamente alla stesura del documento composto da 58 articoli suddivisi in 8 titoli. Proprio a lui è stato quindi affidato il compito di presentarlo brevemente: "È stato scritto in maniera semplice perché fosse fruibile davvero da tutti. La semplificazione delle tante leggi è stata una delle basi per costruirlo - ha dichiarato - Il regolamento di polizia urbana precedente era relativo ad altri periodi. Non c'erano certe leggi e non si dava peso alla tutela degli animali, dell'ambiente, della sicurezza e del decoro urbano. Oltre che dare la possibilità di governare alcune situazioni, ci dà la possibilità di intervenire. Vogliamo cercare di regolamentare i comportamenti e le attività sul territorio comunale per salvaguardare la convivenza civile, la fruibilità dei cittadini, la tutela dei pedonali, la convivenza uomo animale e garantire la protezione del patrimonio artistico". Tra gli obiettivi anche le iniziative volte ad accrescere la consapevolezza nei giovani cittadini.
Entrando nel dettaglio, "le sanzioni vanno da 50 a 500 euro, però come prevede la depenalizzazione, saranno nella media sui 100 euro. A chi reitera le infrazioni, nell'arco dei 12 mesi, possiamo dare anche l'infrazione massima".

A destra il comandante di PL, Walter Cecco

Il documento ha ricevuto il plauso del gruppo di minoranza, con le parole della capogruppo Giusi Corti: "È un regolamento talmente articolato che prevede tutto. Un peccato dover dettagliare in maniera particolare i comportamenti scorretti. Vorremmo essere un paese migliore. Dovremmo cominciare anche la battaglia dei mozziconi di sigaretta in giro ma è quasi impossible convincere i cittadini nello smettere di farlo".
Il collega Ferdinando De Capitani, considerata l'importanza dello strumento, ha chiesto di poter aver più tempo per analizzarlo e di rinviare l'approvazione dello stesso. L'intero consiglio comunale ha approvato la proposta: la discussione del testo è rinviata al prossimo consiglio che con ogni probabilità si terrà nel mese di luglio.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco