Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 304.144.351
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 07 luglio 2021 alle 09:02

Ciclismo: il Team Polimedical a Sestriere 'colonizza' il podio

Gli alfieri bianco-celesti Diego Arias e Denis Fumarola, capitanati dal campione del mondo Leo Paez, hanno colonizzato il podio dell’Assietta Legend 2021 facendo incetta di medaglie.
Primo a tagliare il traguardo è Leo Paez, seguito dal colombiano Arias e a completare il podio il piemontese Denis Fumarola.
"Sono felice di questa vittoria - commenta l’iridato Paez - sulle alte quote dell’Assietta Legend ho avuto nuovamente conferme sul mio ottimo stato di forma in vista dei prossimi appuntamenti. È stato emozionante condividere il podio con i miei compagni di team".



"Oggi ho corso con la maglia di Leader del circuito Trek-Zerowind, l’altitudine fa questa gara sempre dura ed io ne soffro sempre un po’ più di Leo, ma ho concluso la gara con ottime sensazioni e cosa più importante mantenendo la maglia di leader del circuito " commenta Arias.
"Correre sul percorso dell’Assietta Legend per me è un po’ come correre sulle strade di casa. Ho trascorso molte mie preparazioni in quel di Sestriere - le parole a caldo del piemontese Fumarola - Alla vigilia di questa gara non mi ero posto nessun obbiettivo, non sapevo cosa aspettarmi, ho deciso di vivermi le cose come sarebbero venute. Da subito ho provato a tenere le ruote di Leo e Diego, ho provato a tenerli il più a lungo possibile.Un cambio di ritmo di Leo, mi ha messo un po’ in croce ed ho dovuto rifiatare. Da quel momento in poi sono rimasto solo fino all’arrivo che sono riuscito a chiudere in 3ª posizione. Salire sul podio insieme a 2 degli atleti più forti in circolazione del mondo marathon nonché miei compagni di squadra è stato davvero un onore."
"È difficile trovare le giuste parole per commentare tutte queste vittorie e soddisfazioni, ci godiamo il momento e brindiamo assieme ai nostri super-atleti" commenta la Dirigenza del Team.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco