Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.270.027
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 12 luglio 2021 alle 18:44

Ello: Michele Beretta vince in Ungheria, è leader del GT International Open

Una strepitosa vittoria in Gara 1 ed un podio in Gara  2 nella tappa dell’Hungaroring proiettano l'ellese Michele Beretta al comando della classifica assoluta dell’International GT Open.
In Ungheria Beretta ha conquistato la terza vittoria della stagione ed è salito sul podio in Gara – 2, preparando nel migliore dei modi la tappa italiana del GT Open, ad Imola tra il 23 e il 25 luglio.

 


In Gara – 1 Michele e Shandorff hanno messo a segno una gara perfetta, riuscendo a vincere nonostante l’handicap di tempo che spettava loro per aver vinto la gara precedente, a Spa. Scattati dalla prima fila, Michele e Frederick Schandorff sono riusciti nella non facile impresa di colmare il gap di dieci secondi, andando a cogliere il terzo successo stagionale. La vittoria è arrivata grazie, anche, ad una difesa impeccabile di Michele, capace di controllare senza problemi gli attacchi arrivati dall’altra Lambo del VSR, negli ultimi dieci giri.





In Gara – 2 tutto si è svolto con una certa regolarità sino a venti minuti dal termine, quando la Lamborghini del VSR #63 si trovava nelle posizioni di vertice. In questa fase della corsa, un improvviso acquazzone ha rimescolato le gerarchie, imponendo nuove strategie ai team e grande attenzione ai piloti.
La squadra di Michele, il Vincenzo Sospiri Racing (VSR), ha scelto di non richiamare la vettura per montare le rain, fiduciosa che la pioggia non sarebbe durata a lungo. La strategia ha pagato e Michele è salito sul podio, con un terzo posto, raccogliendo altri punti preziosi per la classifica assoluta.
In realtà, sotto la bandiera a scacchi di Gara – 2 la Lamborghini Huracan #63 ha tagliato il traguardo in seconda posizione, ma una penalizzazione di 10”, causata da una infrazione durante la sosta (mancato rispetto del tempo di stop durante il pit), ha fatto scivolare Mike ed il suo compagno nel gradino più basso del podio.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco