Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.273.061
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 13 luglio 2021 alle 10:50

Ciclismo: altro podio per il rogenese Santamaria al Gran Premio Valle Cellio

Il titolo di campione provinciale non è bastato. Giovanni Santamaria è riuscito nella doppietta. L'altro ieri, domenica 11 luglio, ha infatti conquistato il podio del 64esimo gran premio di Cellio, in provincia di Vercelli, una gara con l'arrivo in salita a cui hanno partecipato un centinaio di ragazzi.

Al centro Giovanni Santamaria, sul gradino più alto del podio

La storia del giovane ciclista non è comune: tre anni fa, a 12 anni, rimase coinvolto in un incidente stradale mentre si stava allenando insieme ai compagni dell'UC Costamasnaga. Dopo la caduta, per lui è cominciato un percorso difficile passato dall'ospedale e dalle terapie, che sta proseguendo tutt'oggi. Poi, il tentativo di ripresa degli allenamenti andato male. Tempo qualche mese, ha ritrovato in se stesso la forza di superare lo shock post traumatico e, da un paio d'anni, è ormai tornato insieme ai compagni sulla pista di Brenno fino alla graduale ripresa delle gare. Con i pedali sta dando davvero il meglio di sé e per lui sono fioccati i primi successi.
L'altra settimana ha conquistato il podio, ottenendo il titolo di campione provinciale nella sua categoria. Subito dopo è ripartito ancora più forte ed arrivato preparato all'appuntamento del Gran Premio Valle Cellio. Le gambe sono risultate instancabili e bene allenate ma sicuramente, ancor di più, ad avere favorito il risultato è stata la concentrazione mentale. Ha valutato e soppesato ogni occasione in base alle sue possibilità, fino allo sprint finale che gli ha garantito la vittoria.
Giovanni per l'intera gara è infatti rimasto nel gruppo com i compagni poi, prima dei cinque chilometri di salita finale, ha cominciato il distacco, proseguendo insieme a pochi ragazzi. Negli ultimi cinquecento metri ha fatto un allungo lasciando indietro i compagni di fuga. A 200 metri dall'arrivo ha superato anche Joann Rolando che, per cinque secondi, si è accontentato della medaglia d'argento, seguito da Enrico Simoni.
A salire sul podio più alto, consacrato vincitore di una storica gara, è stato dunque il ragazzo di Rogeno. ''Era una gara importante, quindi era emozionato - ha detto il papà Calogero Santamaria - Per lui è stata una soddisfazione e una gioia immensa. Questa vittoria è stata ancora più bella del titolo provinciale per l'arrivo in salita e lo strappo finale che l'ha portato alla vittoria. Siamo davvero molto contenti per lui''.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco