Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 292.408.704
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 23 luglio 2021 alle 08:21

Nibionno-elezioni: pronta la squadra Puttini-Panzuti e presentato il candidato

Si iniziano a scoprire le carte in vista della tornata elettorale che, questo autunno, coinvolgerà il comune di Nibionno. Qui l'atmosfera si è fatta particolarmente calda nelle ultime settimane, dopo la frattura all'interno della giunta che porterà a una sfida tutta interna. Ieri sera è stato ufficializzato il candidato sindaco di "Nibionno protagonista - continuità e cambiamento": sarà Laura Puttini, attuale assessore all'istruzione e al sociale. Ha creato un binomio affiatato con Giovanni Panzuti, attuale vicesindaco che ha lavorato con lei alla costruzione del nuovo gruppo, in parte già anticipato con la presentazione anche di alcuni rappresentanti. "A dicembre dello scorso anno abbiamo iniziato a pensare al futuro amministrativo ed è emerso che Laura era l'unica con determinate caratteristiche in grado di rispondere a questo compito - chiarisce Panzuti - Ho poi sentito altri consiglieri e mi hanno dato la disponibilità. Intanto abbiamo cercato nuove persone a cui sta a cuore il paese. Io ho aiutato nella costruzione di questo bel gruppo, offrendo un contributo concreto".

Da sinistra Davide Piazza, Giovanni Panzuti, Laura Puttini e Stefano Gioia

Quanto alla frizione che si è creata all'interno della giunta, con l'assessore Roberto Gemetto e il sindaco Claudio Usuelli che correranno con un'altra lista, ha detto: "Avevo interpellato anche Gemetto ma abbiamo visioni diverse. Lui voleva fare il sindaco e per questo non è stato coinvolto. Per quanto riguarda il sindaco, vorrei smentire alcune bugie: in un paio di occasioni gli abbiamo chiesto - c'era con me anche Laura - di collaborare con noi ma ci aveva detto che sarebbe stato di intralcio, era stanco e voleva seguire la famiglia. Noi non lo abbiamo escluso, ma come coinvolgere una persona che dice di voler lasciare? Lo ringrazio per questi dieci anni insieme".
Il gruppo ha cercato sia la continuità che il rinnovamento: saranno presenti con loro Stefano Gioia, 28 anni, Matteo Trivella, 23 anni e Natale Riccardi, 45 anni, attuali consiglieri. Il volto noto reso noto è Davide Piazza, 24 anni. L'età media è di 42 anni. "Vedo tanta voglia in questi ragazzi, lo spirito costruttivo, poi spetterà ai cittadini darci la possibilità di governare".
La parola è passata quindi alla candidata: "Manteniamo la promessa di ufficializzare la candidatura prima delle vacanze estive - asserisce - Abbiamo scelto di aspettare finché i tempi fossero maturi: era mio desiderio che la mia candidatura non risultasse imposta ma che fosse condivisa da tutti i componenti. Credo di poter affermare che il mio gruppo mi supporta e mi sostiene in questa avventura: questo mi onora e mi riempie di orgoglio pur non mancando la giusta dose di agitazione e trepidazione". Nonostante il gruppo stia lavorando da dicembre, la fase di reclutamento è avvenuta tramite telefonate e incontri singoli, in rispetto al periodo di confinamento.
Puttini ha alle spalle dieci anni di esperienza: cinque come consigliere, affiancando il vicesindaco nell'ambito dell'istruzione, cultura e biblioteca. In questo mandato, le è stato affidato l'assessorato e ora si sente pronta per una nuova sfida, ancora più importante: il ruolo di sindaco. Ha poi ringraziato le persone con cui ha lavorato, a partire dal sindaco, i colleghi assessori (Roberto Gemetto e Marta Casiraghi) e i consiglieri. "Ho sempre cercato di relazionarmi in maniera positiva con ciascuno di loro, con i loro dipendenti e con i cittadini nibionnesi - prosegue - Grazie a questi rapporti penso di aver imparato tanto rispetto al modo in cui si governa un paese e anche rispetto al funzionamento della lenta e farraginosa macchina amministrativa: ho imparato tanto ma mai abbastanza, perché ci sono ancora diversi aspetti da conoscere e approfondire".
Puttini ha paragonato la figura del sindaco a quella di un genitore, ruolo che conosce bene come madre di tre adolescente. "Intendo che in veste di genitori come anche di amministratore locale non mi sento mai arrivata, non ho la presunzione di sapere sempre come comportarmi, di avere la verità in tasca. Al contrario ho la convinzione che ogni giorno di possa imparare qualcosa di nuovo, si possa fare tesoro delle esperienze che viviamo e ci si trovi a crescere insieme ai propri figli, come anche insieme ai propri cittadini".

Gli assessori uscenti Giovanni Panzuti e Laura Puttini (candidato sindaco)

La candidata ha poi lasciato la parola a due rappresentanti che saranno presenti nella lista. "Sono entusiasta di essere nuovamente parte integrante del progetto e prendo occasione per ringraziare Giovanni di questo - afferma Stefano Gioia - Sono inoltre molto determinato a proseguire il percorso iniziato cinque anni fa, cercando di ricambiare la fiducia di chi ha creduto e continua a credere in me, con il massimo impegno e la massima dedizione. Il rischio di aderire ai più banali luoghi comuni e cadere nella retorica è molto elevato; la mia determinazione ha però origine da un sentimento molto profondo di appartenenza e affetto per il territorio di Nibionno. L'obiettivo primario rimane quello di diventare un riferimento per la cittadinanza, in particolare per i più giovani, sfruttando l'esperienza maturata in questi anni. Vorrei infine ringraziare l'attuale amministrazione e tutti i tecnici comunali con i quali ho collaborato fino ad ora".
Davide Piazza è uno studente universitario di 24 anni e abita da sempre a Nibionno. "Mi trovo qui oggi per il legame con questo paese, per l'interesse a cercare di capirne le problematiche e le potenzialità - spiega - La volontà è quindi quella di partecipare alla ricerca di risposte, soluzioni individuando ciò che potrebbe essere migliorato, potenziato e realizzato. Sono ormai sei mesi che ci stiamo preparando insieme con forte interesse e impegno. Questo lungo periodo ha permesso la creazione di una forte sinergia nel gruppo. Soprattutto grazie al supporto di membri con più esperienza e questo lungo periodo di preparazione sono stati "sciolti" i dubbi e le incertezze che potevo avere. Credo comunque che un po' di ansia, come per tutto, sia necessaria e funzionale a mantenere maggiormente concentrazione e sensibilità nel portare a termine gli impegni presi".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco