Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.930.497
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 24 luglio 2021 alle 08:26

Dolzago: aperto il bando per affidare gli impianti sportivi comunali

 

Il Comune di Dolzago ha reso nota di recente la volontà di procedere all'affidamento della gestione degli impianti sportivi di proprietà comunale che si trovano in via Provinciale 12.
La decisione era stata ufficializzata lo scorso giugno con una deliberazione di giunta comunale che definiva i criteri generali per l'affidamento degli impianti, costituiti da un campo da calcio regolamentare a 11, due campi bocce, attualmente inagibili, un campo pallavolo-basket, un campo da tennis-calcio a 5 in materiale sintetico, un campo da calcio a 5 in materiale sintetico, un campo da calcio a 7 in materiale sintetico e una palazzina per i servizi generali, spogliatoi e servizi igienici. Il trasferimento di responsabilità riguarderebbe quindi la gestione, l'utilizzo, la manutenzione, la custodia e la sorveglianza degli immobili e delle aree indicate nelle planimetrie disponibili e delle relative attrezzature.

Il centro sportivo di Dolzago, oggetto di affidamento

In particolare, l'affidamento è stato stabilito dall'amministrazione comunale al fine di concorrere in modo determinante alla promozione e al potenziamento della pratica delle attività sportive ed aggregative consentite dai complessi sportivi, con particolare riferimento alle fasce più deboli, quali anziani e disabili, a giovani e bambini. Inoltre, esso mira anche a valorizzare tutte le forme associative, in particolare quelle sportive, operanti sul territorio comunale e a realizzare una gestione di servizi a valenza sociale con la collaborazione di soggetti quali associazioni e società sportive dilettantistiche, che sono anche utilizzatori dei servizi, secondo una prospettiva di gestione "partecipata". La durata dell'affidamento è fissata per 4 anni decorrenti dalla data di sottoscrizione della convenzione, eventualmente rinnovabile per un ugual periodo, oltre che eventualmente prorogabile alla scadenza per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure necessarie per l'individuazione del nuovo affidatario.
Il Comune chiede poi che l'affidatario si impegni ad eseguire, a proprie cure e spese, e sotto la propria responsabilità, la regolare gestione, custodia e conservazione dell'intero impianto e delle attrezzature esistenti alle condizioni previste nella convenzione. Tra le regole citate, ad esempio, si ritrova l'obbligo di custodia di cose mobili e il divieto di destinare i locali ad usi diversi da quello cui sono stati concordati. Le spese del personale addetto alla custodia, pulizia e funzionamento dell'impianto saranno a totale carico dell'affidatario che ha anche l'obbligo di mantenere personale qualitativamente e quantitativamente necessario all'adempimento degli obblighi inerenti alla gestione. Inoltre, l'affidatario deve provvedere all'effettuazione delle opere di manutenzione ordinaria che si rendano necessarie a mantenere o ripristinare il buono stato di conservazione dell'impianto, dei manufatti, delle attrezzature esistenti, e ad assicurare l'ottimale funzionamento delle attrezzature e degli arredi. La mancata realizzazione di tali manutenzioni a carico dell'affidatario, salve le ulteriori conseguenze previste dalla convenzione, comporterebbe l'impossibilità da parte dell'affidatario di ottenere eventuali contributi ordinari o straordinari erogati dall'amministrazione comunale. Rimangono invece a carico del Comune gli interventi di carattere straordinario che si rendessero necessari sull'impianto. Per la selezione pubblica potranno partecipare società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva e società loro affiliate, associazioni di discipline sportive associate e federazioni sportive e associazioni/enti regolarmente costituiti il cui statuto preveda il perseguimento di finalità formative, ricreative e sociali nell'ambito dello sport e del tempo libero. La domanda di partecipazione dovrà pervenire in Comune entro il termine perentorio delle ore 23.59 del 6 agosto 2021.
"Come amministrazione auspichiamo che l'affidatario si occupi della gestione del centro con l'obiettivo di fornire servizi di qualità, con un occhio particolare all'inclusione, alla socializzazione e al divertimento. Lo sport e il gioco, oltre a diffondere i valori della solidarietà, della lealtà, del rispetto della persona e delle regole, che sono i principi fondanti di ogni società sana, sono straordinari strumenti per costruire competenze trasferibili in altri contesti di vita" ha commentato il sindaco Paolo Lanfranchi in merito all'affidamento degli impianti sportivi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco