Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.280.509
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 24 luglio 2021 alle 12:55

Barzago: 2 nuovi contagi ma il 54% dei cittadini immunizzato

Dopo circa un mese di totale assenza di cittadini positivi al Covid, da questo fine settimana la Prefettura ha segnalato che nel Comune di Barzago sono stati rilevati due nuovi casi di contagio e che ci sono poi altre due persone poste sotto sorveglianza attiva in qualità di contatti stretti (famigliari). Per tutti è quindi iniziata la quarantena a casa. Il sindaco di Barzago Mirko Ceroli fa comunque sapere che la situazione generale resta sotto controllo, soprattutto grazie all'elevato numero di cittadini già vaccinati sia in paese che nella Provincia di Lecco, il quale farà in modo di ridurre la probabilità di contrarre il virus e attenuerà le conseguenze della malattia. Stando ai dati del 23 luglio, infatti, i cittadini barzaghesi che hanno completato il ciclo vaccinale sono 1154, ossia il 54% della popolazione, mentre coloro che hanno ricevuto almeno la prima dose sono 1720, pari cioè all'84% del totale, una percentuale superiore alla media provinciale che si aggira attorno all'80%.
"L'appello che rivolgo ai cittadini è quello di proseguire con le vaccinazioni, soprattutto tra i giovani" ha commentato il sindaco Mirko Ceroli all'indomani, tra l'altro, della decisione del governo di introdurre il green pass vaccinale, "in tal modo potremo continuare a goderci l'estate in serenità e pensare e pensare di concludere questa emergenza prima possibile. Fatte salve le controindicazioni per coloro che soffrono di patologie, la decisione di sottoporsi al vaccino riveste sempre un ruolo sociale. Non solo si protegge se stessi e i propri famigliari, ma anche tutti coloro che fanno parte della propria esistenza. Non scordiamolo!".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco