Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 291.949.397
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 02 agosto 2021 alle 23:14

Elezioni: la Lega si presenterà a Barzanò ma non a Sirtori. Ancora mistero su Viganò

Daniele Butti, responsabile
provinciale della Lega
Se proprio quest'oggi Impegno Civico ha presentato il proprio candidato sindaco - l'attuale capogruppo di maggioranza Gualtiero Chiricò - la Lega a sua volta ha annunciato che all'appuntamento elettorale del prossimo autunno la propria presenza a Barzanò non mancherà.
Per ora le notizie sono frammentarie, ma il referente provinciale lecchese, Daniele Butti, ha confermato proprio nelle ultime ore l'intenzione del partito che rappresenta di costituire una formazione civica che guarda al centro destra aggiungendo poi, testuale, che: ''si vedrà sulla possibilità di politicizzare la lista e quindi uscire anche con i loghi del partito. Ad ogni modo, con tutta probabilità si tratterà di una coalizione, a meno che entro la fine del mese non ci siano imprevisti o cambi di programma''.
Uno scenario differente rispetto al 2016 quando Claudia Ferrario - prematuramente scomparsa quasi tre anni fa - si candidò alla testa di una lista con il solo simbolo del Carroccio.
È, infatti, entro il corrente mese di agosto che i partiti e le liste che intenderanno correre per le prossime amministrative nei Comuni che saranno chiamati ad elezioni a ottobre dovranno presentare i propri candidati per poter essere votati dai cittadini e saranno dunque settimane di intenso lavoro per i gruppi che non hanno ancora formalizzato ufficialmente la loro composizione.
La Lega non ci sarà invece a Sirtori, dove a causa della mancanza di persone convinte e disposte a far parte del progetto, si è deciso di non candidare nessuno ma di lavorare invece in prospettiva del prossimo quinquennio.
Sulla questione, sempre il segretario provinciale Butti ha infatti affermato: ''Stiamo lavorando fin da ora per avere una lista di candidati validi, competenti e volenterosi per la prossima tornata elettorale, senza premere troppo affinché si scelga un gruppo ad ogni costo per le votazioni imminenti. Come Lega il nostro scopo è quello di lavorare sul territorio con lungimiranza e cercando di coltivare l'impegno di persone che possano davvero essere una risorsa per i cittadini, che conoscano bene la realtà dei propri comuni e che riescono a rappresentare le diverse istanze in un'ottica futura. La volontà, almeno per il prossimo autunno, è quindi quella di lanciare almeno un messaggio come gruppo a voler sviluppare la propria presenza nei Comuni brianzoli per costruire una progettualità più solida che guardi al futuro con tutte le sue sfide. Abbiamo quindi preferito non candidare nessuno a Sirtori per fare in modo che un eventuale gruppo abbia più tempo per formarsi e per presentare un'alternativa davvero robusta tra cinque anni''.
A Sirtori, quindi, sarà ancora la lista dell'attuale sindaco Davide Maggioni a ricandidarsi alle prossime elezioni amministrative con una squadra, però, che è proprio in questi giorni in via di scelta e formalizzazione del candidato sindaco che, dopo il terzo mandato, non potrà più essere l'ancora in carica primo cittadino.
Più enigmatica, invece, la situazione della Lega a Viganò, dove il segretario Butti non ha escluso la possibilità che entro un paio di settimane si possa uscire con la notizia dell'ufficializzazione di una nuova lista civica che possa contrapporsi a quella della maggioranza uscente, guidata dal sindaco Fabio Bertarini. Una possibilità su cui però al momento il gruppo non sembra voler lasciar trapelare nulla, che sarà confermata o smentita nel giro di poco tempo e che, ad ogni modo, potrebbe cambiare le carte in tavola della competizione elettorale in paese, soprattutto per la lista di maggioranza che si ricandiderà proponendo per il secondo mandato consecutivo il nome di Bertarini.
Se un'eventuale lista civica di ispirazione leghista si farà, al momento però non si ha nemmeno notizia se ne continueranno a far parte i membri dell'attuale gruppo della Lega all'opposizione, le consigliere Maria Vittoria Sala e Monica Sala, e tanto meno se essa potrà nascere grazie ad una coalizione con un'altra lista, quella oggi rappresentata in assise da Daniele Valtolina. La cosa certa è che l'obiettivo a lungo termine del partito è quello di voler tornare ad essere presente sul territorio in modo più capillare e per questo non sono da escludere possibili colpi di scena finali per il prossimo autunno e nei prossimi cinque anni di amministrazione.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco