• Sei il visitatore n° 339.623.344
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 10 agosto 2021 alle 17:00

Per gli ''skyrunners'' Lorenzo e Antonio di Ello, prima convocazione in azzurro

Adrenalina, fatica e alla fine...tanta gioia. Si possono riassumere con questi tre sostantivi le emozioni provate da Antonio Corti e Lorenzo Milesi, giovani sportivi residenti a Ello che a inizio mese si sono cimentati nella Gran Sasso Sky Race, la competizione mondiale svoltasi a Fonte Cerreto, in provincia de L'Aquila, alla quale hanno preso parte oltre un centinaio di atleti provenienti da ogni continente.

L'ellese Antonio Corti, classe 2004

La cima più celebre d'Abruzzo nonchè la più alta della catena appenninica è stata raggiunta da giovanissimi skyrunner in arrivo da Andorra, Bolivia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Ungheria, Iran, Giappone, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Stati Uniti e naturalmente Italia. Della formazione azzurra facevano parte anche Antonio, classe 2004 e Lorenzo, che a soli quindici anni era uno degli atleti più giovani della competizione.
''Abbiamo disputato le gare nelle due discipline previste: la vertical e la sky'' ci hanno detto i ragazzi ellesi, che hanno affrontato per la prima volta una competizione internazionale, dopo aver macinato negli ultimi anni parecchi chilometri su e giù per le vette, a livello amatoriale.

Gran Sasso Vertical ha dato il via alla manifestazione: ben 3,8 chilometri e 1.033 metri di dislivello, sino a raggiungere Campo Imperatore, a 2.136 metri di quota.
Dopo una giornata di riposo è stata poi la volta della disciplina Sky, con un percorso più ridotto per gli atleti più giovani - come Antonio e Lorenzo appunto - e quello standard (23 km per 2.369 metri di dislivello) dedicato alla restante fetta di partecipanti.
Nella vertical Antonio - che frequenta l'istituto agrario a Villa Greppi di Monticello - ha conquistato il 12esimo posto mentre nell'altra competizione l'ellese ha raggiunto la settima posizione. Settimo e nono posto rispettivamente invece, per l'amico Lorenzo, studente del liceo delle scienze applicate presso il Bachelet di Oggiono.

Il 15enne Lorenzo Milesi, anche lui residente a Ello

La gara si è snodata fra gli scenari mozzafiato offerti dalla regione abruzzese: da Campo Imperatore a Sella di Monte Aquila, passando per Pizzo Cefalone e Passo Portella.
Grande soddisfazione per i due, vicini di casa e amici da sempre, che si sono avvicinati alla montagna grazie alla passione trasmessa loro dai rispettivi papà, cimentatisi più volte in prove di skyrunning.
''Abbiamo iniziato a correre, a partecipare a gare giovanili....e la passione è diventata sempre più forte'' ha aggiunto Antonio Corti, felicissimo del risultato ottenuto, frutto di parecchie ore di allenamento, sacrifici e impegno.

Dopo tante gare amatoriali per loro è arrivata la prima convocazione in nazionale, con la formazione azzurra che grazie ai risultati ottenuti dai propri atleti (ben 9 medaglie sulle 54 in palio) ha conquistato il terzo posto finale nella classifica per nazioni.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco