Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 298.770.544
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 31 agosto 2021 alle 16:13

Cremella: va deserta la gara per i lavori alla scuola. Sindaco, ''siamo pronti a riprovarci''

Nuova battuta d'arresto per i lavori di ampliamento della scuola primaria di Cremella. Il bando di gara per l'affidamento dell'opera è andato infatti deserto; nessuna offerta da parte di imprese edili - locali e non - è pervenuta presso la sede municipale nei termini previsti.
Una brutta notizia dunque, per l'amministrazione comunale del sindaco Ave Pirovano, la cui intenzione resta chiaramente quella di riprovarci il prima possibile, anche per poter dare il via all'intervento seguendo le tempistiche indicate dal Ministero che lo scorso anno, aveva finanziato il progetto erogando 560mila euro, ai quali si aggiungono 140mila euro di risorse proprie, messe sul piatto dal Comune cremellese.

La scuola primaria di Cremella

''Purtroppo la pubblica amministrazione sta vivendo un momento difficile per quel che concerne il settore edilizio. Molte imprese sono impegnate negli interventi privati connessi al bonus ristrutturazione e lavori come quelli che abbiamo in programma non risultano probabilmente molto appetibili'' il commento del sindaco Pirovano, che insieme ai colleghi amministratori ha già interpellato Regione e Ministero, pronta ad un secondo tentativo di gara non appena sarà possibile portare avanti l'iter. ''Siamo consapevoli che le difficoltà sono oggettive e non riguardano solo il nostro Comune, ma andiamo avanti, decisi a raggiungere l'obiettivo.
L'ampliamento della scuola primaria Francesco Confalonieri - al quale va aggiunto l'adeguamento alla normativa anti-sismica dell'edificio - rappresenta infatti un progetto ambizioso per l'amministrazione cremellese. L'obiettivo dell'intervento è quello di ricavare due nuove aule polifunzionali al servizio dell'edificio scolastico, che attualmente può contare su spazi efficienti ma al
Il sindaco Ave Pirovano
limite: cinque aule, oltre alla sala mensa e alla palestra.
I nuovi locali invece, potranno essere utilizzati per attività laboratoriali e per altre esigenze didattiche.
La necessità di ulteriori spazi è nota ormai da qualche anno, ma senza dubbio l'emergenza Covid l'ha resa ancor più impellente; l'intervento consentirà inoltre di migliorare il plesso anche sotto il profilo della sicurezza, adeguandolo ulteriormente alle normative antisismiche e igienico-sanitarie, includendo una rigenerazione urbana delle aree limitrofe.
Intanto è tutto pronto alla scuola media di Barzanò, i cui spazi accoglieranno i bambini della primaria cremellese in quest'anno scolastico segnato dai lavori, non appena questi ultimi partiranno. Gli alunni saranno collocati in un'ala dell'edificio da anni libera, caratterizzata dalla presenza di cinque aule, un locale destinato agli insegnanti e uno a disposizione della ditta che si occupa del servizio mensa. Quando le condizioni climatiche lo consentiranno, i ragazzi potranno fruire della porzione di giardino confinante con le loro aule.
Un anno che si preannuncia sicuramente denso di novità per gli alunni e le loro famiglie, anche se in questo momento la priorità resta quella di poter avviare l'intervento previsto nel plesso cremellese. Un iter che sta conoscendo non poche difficoltà; già la gara per l'affidamento della direzione lavori era andata deserta, ma la situazione di impasse si era risolta con un nuovo tentativo andato a buon fine. La speranza è che possa accadere lo stesso anche per il bando relativo alle opere vere e proprie.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco