Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.925.540
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 01 settembre 2021 alle 10:04

Casateonline....al Lido! Giorno per giorno il nostro diario dalla Mostra del Cinema di Venezia/1

La ''nostra'' Giorgia Monguzzi - studentessa monticellese e collaboratrice di Casateonline - è in trasferta alla Mostra del Cinema di Venezia. Da quest'oggi ospitiamo il suo ''diario'' quotidiano con la cronaca (giorno per giorno) di uno degli eventi internazionali più importanti, sul quale sono accesi i riflettori dei media dell'intero pianeta:



In primo piano Giorgia e accanto l'amica Giulia

Avete presente la mostra del cinema di Venezia? Ma si, quell'evento internazionale pieno di film e personaggi famosi. Di sicuro ne avrete già sentito parlare. Ogni anno il Lido nelle prime due settimane di settembre improvvisamente diventa il centro del mondo richiamando persone e vip da tutto le parti per un evento di portata planetaria. Ci sono oltre 330 km di distanza dal Lido al nostro territorio (senza contare i chilometri in mare) ma cercherò di portarvi con me in questo viaggio straordinario, forse a tratti un po' sgangherato ma sicuramente emozionante. Siete pronti a partire con me?

Parto subito con un'ammissione, non è la mia prima volta alla mostra del cinema, ma praticamente è come se lo sia. Due anni fa avevo fatto il mio debutto da studentessa avida di film da vedere, ma poi è arrivato il covid ed è cambiato tutto. Un tempo era emozionante svegliarsi all'alba per prendere il posto al red carpet, fare spallate con chi quel posto tanto sudato voleva rubarlo, le code per le proiezioni e attori e registi fermati per caso in mezzo alla strada. Dimentichiamoci tutto questo, niente red carpet, al suo posto un terribile strumento per la prenotazione dei posti in sala. Tra di noi lo abbiamo già soprannominato "il maledetto" per la sua incredibile capacità di farci arrabbiare, è un po' come quando si prenota il biglietto per il concerto di qualche pop star e la probabilità di riuscirci è pari ad una su un milione. Ci siamo già prese la nostra buona dose di delusioni per proiezioni per cui abbiamo dovuto rinunciare, ma abbiamo anche un piccolo tesoretto di prenotazioni a cui non vediamo l'ora di prendere parte.


Il Palazzo del Cinema

Ve ne sarete ormai accorti, sto parlando in plurale perché in questo viaggio non sono da sola; con me c'è la mia amica Giulia, sarda trapiantata a Milano, con lei condivido il corso universitario e la passione per cinema. Siamo partite dal capoluogo lombardo poco prima di mezzogiorno e siamo letteralmente sbarcate nella laguna veneta nelle parti di Rialto dove alloggiamo. Sistemate le poche cose ci siamo dirette al Lido per ritirare i nostri accrediti studenti e subito ci siamo gettate all'avventura.

Nel lido c'è una via lunga lunga che costeggia la spiaggia, tale lungomare Marconi, è lì il nucleo pulsante della mostra: si parte con la sala Giardino, il palazzo del casinò e il palazzo del cinema davanti a cui le star sfilano solcando il tappeto rosso. Al nostro arrivo era ancora in allestimento e abbiamo deciso di approfittarne "inaugurandolo" a modo nostro, ci siamo fatte una bella camminata dalle scale fino all'entrata della sala grande e devo dire che è stato piuttosto emozionante. Nei prossimi giorni qui sfileranno alcuni tra i miei attori e registi preferiti, sono emozionata solo all'idea!

Proseguendo per il lungomare Marconi ecco apparire una struttura che sembra un castello, è l'hotel Excelsior, uno degli alloggi più famosi del lido e di tutta Venezia. In occasione della mostra del cinema vi alloggiano alcune star e tutta la giuria della selezione ufficiale. È proprio davanti all'Excelsior che abbiamo fatto il primo grande incontro inaspettato della nostra avventura. Avvolta da un grande felpone, nonostante il caldo tropicale, ci siamo viste spuntare davanti Chloe Zaho, recente vincitrice di due premi Oscar per Nomadland e ora membro della giuria. Ci è apparsa all'improvviso camuffata tra la folla e abbiamo preso l'occasione per scambiare due parole con lei e anche per farci autografare i poster del suo film più famoso e de "gli eterni", un kolossal marvel di sua firma in uscita a novembre.


Il red carpet

Mica male come prima giornata già trovarsi faccia a faccia con un doppio premio Oscar! Nonostante le poche ore al lido potevamo già dirci soddisfatte e abbiamo fatto ritorno sulla terra ferma con buoni propositi per il giorno successivo. Sbarcati a San Marco ci siamo buttati nell'ennesima avventura: siamo stati attratti da un piccolo gruppo di persone appostato davanti all'hotel Danieli che si guardavano intorno disorientate, dentro, a quanto pare, la festa di inaugurazione della Biennale. Inutile dire che in un attimo siamo state avvolte dalla curiosità e sbirciando tra le finestre laterali semi-oscurate abbiamo visto proprio lui: Bong Joon Ho, premio oscar per l'acclamato "Parasite" e presidente di giuria. Lo abbiamo spiato da delle piccole fessure e poco dopo ce lo siamo viste passare in barca avvolto dall'oscurità mentre le persone presenti si chiedevano chi potesse essere.

Nonostante la mostra del cinema non sia ancora iniziata siamo già stanche morte, ma piene di voglia di fare, sappiamo già che le ore di sonno saranno davvero poche, ma per passione del cinema questo e altro. Prendiamo ad esempio questa mattina, sveglia all'alba per prenotare "the lost daughter", ma almeno per questa volta il maledetto è stato sconfitto, abbiamo già i biglietti in tasca!
Oggi sarà festa grande con l'apertura della manifestazione, è atteso il presidente Mattarella e Roberto Benigni verrà premiato con il leone d'oro, sicuramente cercheremo di andare a sbirciare qua e là. Intanto alle 16.00 ci aspetta la prima del nuovo film con la divina Isabelle Huppert ed io non vedo l'ora di salutarla!

Giorgia Monguzzi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco