Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 298.352.323
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 01 settembre 2021 alle 17:55

Oggiono, il trofeo del Piccolo intitolato a Giorgio Frigerio

A distanza di un mese dal via della competizione, il Velo Club Oggiono e il comitato organizzatore hanno comunicato formalmente l'intitolazione del trofeo del Piccolo Giro di Lombardia alla memoria di Giorgio Frigerio. Appassionato di ciclismo Frigerio era particolarmente legato al Velo Club Oggiono e alla competizione che - anche grazie al suo contributo - ha assunto una sempre maggiore importanza a livello internazionale. Di seguito il comunicato del Velo Club Oggiono:

Giorgio Frigerio
OGGIONO (LC) - Per il settimo anno consecutivo il trofeo del Piccolo Giro di Lombardia sarà intitolato alla memoria di Giorgio Frigerio.
Il Velo Club Oggiono vuole continuare a ricordare un amico, un grande appassionato di ciclismo e una figura cruciale per il Comitato Organizzatore presieduto da Daniele Fumagalli.
Anche domenica 3 ottobre 2021, in occasione della novantatreesima edizione della prestigiosa corsa ciclistica internazionale per Under 23, il ricordo di Giorgio rivivrà simbolicamente in quel trofeo e nella grande gioia che il vincitore proverà sul traguardo di Oggiono, in una giornata destinata a restare a lungo nella sua memoria, prima di provare a spiccare il volo verso il grande ciclismo.
Il trofeo dedicato a Frigerio è stato creato ad hoc dall'artista Francesco D'Alconzo.
Giorgio Frigerio è stato anche il promotore più entusiasta nell'avviare l'organizzazione del Piccolo Giro di Lombardia; nel 2009, quando in seno al Velo Club Oggiono c'erano molti dubbi sulle possibilità di essere all'altezza di un compito così importante, è stato proprio lui a trascinare tutti col suo carisma e il buonumore in questa avventura.
Imprenditore con il fratello Bruno della Frigerio Ceramiche di Annone Brianza, oltre che sponsor, era soprattutto un amico, una persona capace di fare gruppo e spronare l'attività cicloturistica. La sua era una passione smisurata per la bicicletta. "Giorgio aveva un carattere solare, sempre col sorriso sulle labbra e possedeva la straordinaria capacità di metterti di buonumore appena ti incontrava", lo ricordano così i fratelli Gianni, Bruno e tutti coloro che l'hanno conosciuto.
Lo stesso entusiasmo e la stessa passione che anima i giovani ciclisti che domenica 3 ottobre si schiereranno alla partenza del Piccolo Lombardia e lotteranno per scrivere il proprio nome all'interno di un albo d'oro prestigiosissimo.

 

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco