Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.935.337
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 04 settembre 2021 alle 17:17

Castello B.za: in consiglio comunale si parla di scuola. Approvato il piano per il 2021/22

L'assessore Elena Formenti
«Approviamo delle indicazioni che cammin facendo potrebbero subire delle variazioni». L'anno scolastico in fase di avvio sarà ancora caratterizzato dalla persistenza della pandemia causata dal virus Covid-19. Lo ha ricordato il sindaco di Castello Brianza Aldo Riva, nelle fasi iniziali del consiglio comunale di giovedì 2 settembre, quando è iniziata l'analisi del Piano per il diritto allo studio. Il documento stabilisce le linee guida principali dell'anno scolastico alle porte, ma alcuni aspetti come «trasporto scolastico, servizio mesa e gite scolastiche» potranno subire delle variazioni nei prossimi mesi come lo stesso primo cittadino ha sottolineato.
Un quadro condiviso dall'assessore all'Istruzione Elena Formenti che ha preso la parola per illustrare quanto fino ad ora previsto dal Piano. L'emergenza dovuta alla pandemia ha comportato un aumento dei costi dei servizi scolastici, ma le maggiori spese non ricadranno sulle famiglie. L'Amministrazione, replicando la scelta effettuata lo scorso anno, ha deciso di compensare con le risorse a disposizione nel bilancio comunale l'aumento delle spese scolastiche.
«Cerchiamo - ha spiegato Formenti - di investire sempre più nell'Istruzione». Quest'anno, nel complesso, l'investimento per i servizi scolastici si assesterà a 235mila euro come lo stesso assessore ha confermato. All'interno di questa spesa complessiva spiccano i 55mila euro investiti come contributo per la scuola dell'infanzia. «Una voce che pesa in modo positivo e molto importante all'interno del Piano per il diritto allo studio» ha ricordato Formenti. Buona parte del Piano ruota però attorno alla scuola primaria De Amicis presente in paese. Circa 28mila euro serviranno invece per l'assistenza educativa. Un altro fattore di spesa significativo sarà il trasporto scolastico per il quale sono previste tariffe invariate rispetto allo scorso anno. Anche le tariffe della mensa scolastica resteranno stabili, senza aumenti. Una scelta attuata, quella mi mantenere ferme le tariffe per le famiglie, nonostante, con l'inizio della pandemia nel 2020, il servizio si svolga su due turni con maggiori spese di assistenza e sanificazione. Confermato invariato il fondo per le borse di studio, sono state invece aumentate le risorse per l'ampliamento dell'offerta formativa. Allo stanziamento iniziale - pari a 5mila euro - sono state disposte a bilancio risorse per altri 2mila euro. Serviranno per avviare un progetto di educazione - "English in action" - che punterà ad insegnare la lingua inglese attraverso attività ludico motorie. Anche grazie al supporto di una docente madrelingua. Ulteriori progetti come l'educazione civica stradale, l'educazione alimentare e l'educazione artistica sono previsti dal Piano, ma verranno attivati solo se le condizioni della pandemia lo consentiranno. Sottolineando l'importante «sinergia fra scuola e biblioteca» l'assessore ha ricordato anche il progetto per valorizzare la lettura rivolto agli alunni. Fra le ipotesi vi è anche quella di realizzare un corso sull'uso dei defibrillatori automatici di recente installazione.
Per quanto concerne i servizi collegati al mondo scolastico Formenti ha ricordato che il pre-scuola, che conta 13 iscritti, prenderà il via fin dalla giornata di inizio delle lezioni - il prossimo 13 settembre - mentre il post scuola verrà attivato solo se vi saranno le condizioni di sicurezza necessarie. Trenta sono i giovani studenti iscritti al servizio Piedibus per il quale Formenti ha ringraziato i volontari che lo realizzano, ringraziando anche tutti gli altri volontari che ruotano attorno al mondo dei servizi scolastici. Allo stesso modo l'assessore ha ringraziato la commissione cultura per il lavoro svolto e i dipendenti comunali dell'ufficio scuola e istruzione impegnati, già da alcune settimane, ad avvisare le famiglie degli alunni e far sì che l'anno scolastico possa avviarsi senza problemi. Augurandosi che l'emergenza legata alla pandemia continui a risolversi positivamente, l'assessore ha auspicato la riattivazione del Consiglio comunale dei Ragazzi. Nel caso in cui si dovesse tornare alla didattica a distanza, la scuola primaria è stata dotata di un nuovo collegamento in fibra ottica che offrirà migliori possibilità di trasmettere in diretta video le lezioni. Sull'edificio scolastico sono in fase di avvio anche dei lavori di efficientamento energetico, riguarderanno la sala mensa e l'impianto di riscaldamento. Durante le fasi di votazione del Piano valido per il prossimo anno scolastico dai banchi di maggioranza e minoranza è giunto un voto favorevole unanime.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco