Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 304.143.609
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 05 settembre 2021 alle 14:20

Castello: taglio del nastro per la nuova ambulanza e il DAE della Croce Bianca

Sono stati inaugurati questa mattina, domenica 5 settembre, a Castello Brianza la nuova ambulanza della Croce Bianca e il nuovo defibrillatore (d.a.e) che sarà collocato nella postazione allestita sotto il portico del Municipio.
Per l’occasione è stata celebrata dal vicario don Giuseppe Riva la Santa Messa alla quale hanno partecipato i volontari del sodalizio guidato da Vincenzo Tresoldi affiancati dai “colleghi” di altri gruppi.

Presenti anche il sindaco del paese di Castello Brianza Aldo Riva e il vicesindaco Mario Pirovano. È stata una funzione semplice e curata, al termine della quale ci si è spostati sul sagrato per la benedizione del mezzo e del defibrillatore tra fragorosi applausi.
“Diamo la benedizione a coloro che ogni giorno si impegnano per i servizi sociali mettendo la comunità al primo posto. Benediciamo anche coloro che hanno permesso l’acquisto di questi strumenti, fondamentali per il bene di tutti e soprattutto dei bisognosi” ha detto don Giuseppe.

Dopo la lettura della preghiera del volontario ha preso la parola il sindaco Aldo Riva. “L’inaugurazione di questi mezzi è un momento di gioia e di festa perché certifica che due progetti tanto utili alla società hanno avuto successo. Nonostante l’inaugurazione civile avvenga qui, presso il sagrato della chiesa, idealmente siamo davanti alla sede della Croce Bianca di Castello, in via Monti. Voglio ringraziare ancora il parroco don Walter, che oggi non è presente, don Giuseppe e tutti i volontari. Sono proprio quest’ultimi che hanno permesso l’incremento di soccorsi sul territorio, soprattutto in questo periodo di pandemia. Rivolgo il mio ringraziamento anche ai benefattori che hanno permesso l’acquisto di questi due strumenti, avete fatto del bene alla comunità tutta”.

Don Giuseppe Riva. Sotto il taglio del nastro

Infine è intervenuto il presidente Vincenzo Tresoldi che ha ringraziato nuovamente i volontari e le famiglie che hanno aiutato l’associazione. “Quando progetti così importanti si realizzano con il contributo dei cittadini la gioia è ancora più grande. Che questo faccia da esempio ad altre analoghe iniziative, sottolineando sempre di più l’importanza del volontariato. Voi volontari siete un modello da seguire, anche per le nuove generazioni”.

Per ultimo ha preso parola il presidente della sezione Croce Bianca di Besana, Pierangelo Rossi, che ha ringraziato ancora tutti ricordando che questa è la seconda autolettiga acquistata dalla sezione durante l’epoca del Covid. “Mi auguro che l’ambulanza e il defibrillatore stiano tanto tempo nel box e nella teca, speriamo non doverli usare mai” ha aggiunto Pierangelo Rossi. “Essere un volontario è un grande impegno in quanto si deve prestare sempre attenzione a quanto accade intorno a noi. Oggi tutti noi viviamo in un mondo in continua evoluzione e dobbiamo essere sempre pronti a cogliere tutte le opportunità che ci vengono presentate al fine di proteggere sempre al meglio la nostra comunità” ha concluso.
Il suono delle sirene, ha salutato il taglio del nastro.
S.L.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco