Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.917.194
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 11 settembre 2021 alle 17:46

Cesana, elezioni: Luisa Airoldi presenta squadra e programma

Luisa Airoldi è la candidata sindaco della lista "Cesana 4.0 - continuità e rinnovamento": una squadra con prevalenza di quote rosa.

Da sinistra Vanessa Bartesaghi, Serena Mazza, Luisa Airoldi, Roberta Riva e Monica Fumagalli

"La decisione non è stata facile: anche se faccio parte di questo mondo (politico amministrativo, ndr) da cinque anni, non ho la lunga esperienza del sindaco che però in questo mandato ha fatto crescere molto tutto il gruppo - spiega l'architetto - All'inizio per noi tante cose erano sconosciute e solo entrando all'interno si posso comprendere: per portare avanti le idee, è necessaria la preparazione. Il motivo che mi ha spinto a prendere questa strada è di continuare a lavorare con la squadra presente cinque anni fa e con nuove persone scelte in base alla competenza. Il nostro punto di forza è il lavoro insieme, mentre la trasparenza è il motore combustibile che ci muove. La stima reciproca delle persone che mi hanno voluto qui e delle persone nuove che ci credono, mi hanno fatto fare questo passo. Sono dell'idea che ciascuno debba spendersi per il paese per dare le condizioni migliori per dare ai nostri ragazzi in futuro migliore. Metto a disposizione l'esperienza che ho in campo lavorativo, il tempo e il cuore: Lo faccio con una squadra giovane, unita, professionalmente valida e impegnata già a vario titolo nel paese".
Airoldi si chiara soddisfatta di quanto realizzato in questo primo mandato amministrativo: "Per cinque anni abbiamo lavorato su progetti nuovi e portato a casa diversi risultati. Mi ritengo pienamente soddisfatta per i seguenti lavori: illuminazione, telecamere, asfaltature, riscaldamento alla scuola primaria e secondaria, rinnovo della palestra della scuole elementari, creazione di una sala per la psicomotricità per bambini".

Ci sono poi progetti in fase attuativa: Villa Borroni, ex sede della biblioteca a pochi passi dal palazzo municipale, ospiterà al piano superiore gli ambulatori dei medici, mentre al piano terra, dove prima c'era un bar, si pensa di creare un locale aggregativo. Ci sono poi i lavori alla scuola d'infanzia, con la creazione di una sezione primavera alla scuola d'infanzia Redaelli nella vecchia casa del custode (uno spazio innovativo realizzato con materiali sostenibili) e la sistemazione del giardino esterno per fare in modo che il bambini possa integrarsi a pieno con la natura, attraverso percorsi. "Abbiamo fatto rinascere tutto lo spazio dell'asilo, ma ricordo le vicende di cinque anni fa quando la minoranza era pronta a chiuderlo. Questa vicenda aveva portato una rottura all'interno del paese, che abbiamo trovato cinque anni fa insediandoci. Siamo contenti, oggi, di aver riunito tutte le associazioni: pro loco, parrocchia e comune". Un altro progetto che non sarà realizzato ma per il quale l'amministrazione ha lavorato è la riqualificazione del complesso scolastico: "Il mio sogno era quello di sistemare le scuole però è un progetto impegnativo e con due anni e mezzo di fermo causa covid, si è fermato. Ad oggi abbiamo realizzato il progetto definitivo e partecipato ai bandi regionali per ottenere finanziamenti: siamo in graduatoria". Un progetto di riqualificazione completa che prevede l'accorpamento tra asilo e elementari per un importo, da suddividere in due lotti, di circa due milioni di euro.

Al centro il sindaco uscente Eugenio Galli

L'impegno dell'amministrazione è stato anche nel sociale, con il sindaco sempre in prima linea: "Il paese, negli anni precedenti la pandemia, era rinato con eventi e manifestazioni, ma anche la creazione del centro gestito dai ragazzi e dei laboratori per i più piccoli in biblioteca. Ora vorremmo pensare a qualcosa di simile per la fascia più anziana della popolazione".


I componenti:

  • Simone Corti, classe 2001, presente nel corpo musicale e in croce verde.
  • Alessandro Mauri, classe 2000, tra i fondatori del centro Zac. porterà avanti il progetto giovanile.
  • Vanessa Bartesaghi, classe 1991, giovane mamma attiva sociale.
  • Serena Mazza, classe 1991, segue già vari progetti.
  • Roberta Riva, classe 1975, attiva in oratorio, pro loco e presidente del consiglio di istituto.
  • Monica Fumagalli, classe 1973, seguirà i laboratori dei bambini.
  • Carlo Valsecchi, classe 1973, curerà l'aspetto culturale.
  • Francesco Brusadelli, 1969, imprenditore edile e componente del gruppo alpini.
  • Alfredo Anzani, classe 1964, ex presidente per 14 anni del CSI e ancora attivo nel gruppo sportivo, si occuperà di sport in palestra e palestrina.

Pillole di programma:

-Ambiente e territorio
Progetto di riqualificazione della miniera dell'Alpetto da parte di un privato che intende acquisire l'area e installare un impianto fotovoltaico di 8 megawatt. l'amministrazione ha richiesto che il progetto vada a integrarsi con l'ambiente naturalistico e la comunità, tramite percorsi didattici, riqualificazione dell'area a livello naturalistico e possibilità ci creare collegamento con il parco Roccolo. In questo spazio si intende dare ulteriore valore al polmone verde già presente, creando un percorso vita. Proseguirà la collaborazione con il gruppo di protezione civile: è prevista una revisione del piano di emergenza e l'acquisizione di di un nuovo mezzo di trasporto.

-Opere pubbliche
Al piano di lottizzazione Cesana 2000 trasformare una pista di cantiere provvisoria in una rampa di accesso per i mezzi di soccorso e ultimare le opere accessorie di urbanizzazione ordinaria e completamento della viabilità.
Nei box di via Segantini, dove c'è la sovrastante frana, si intendono completare i lavori di messa in sicurezza e creare un percorso pedonale con un'area di sosta attrezzata.
Si procederà con la il rinnovo della piattaforma ecologica, tramite accesso controllato.
Si intende realizzare la pista ciclabile che unisce Bosisio Parini a Cesana Brianza.
Interventi già citati sopra alla scuola dell'infanzia e primaria.

-Servizi alla persona
Nuovi ambulatori in villa Borroni e creazione di un centro della salute con medici specialisti. Realizzare luoghi di riferimento per ogni fascia d'età.

-Scuola
Creazione del servizio piedibus per limitare il numero di auto nei pressi dell'istituto e creazione di un servizio di trasporto scolastico per gli alunni che frequentano la secondaria di Bosisio Parini.

-Cultura e tempo libero
Manifestazioni ed eventi e biblioteca da usare come centro civico, culturale e ludico,.

-Sport
Sostegno all'attività sportiva e organizzazione di giornate aperte a tutti.

-Tecnologia e innovazione
Fibra nelle strutture pubbliche e implementazione dell'applicazione comunale.

M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco