Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 298.349.183
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 12 settembre 2021 alle 09:27

Barzanò: musica e poesia alla Canonica per l'evento 'MOLO'

Dopo mesi di inattività a causa della pandemia, l’associazione MOLO di Barzanò è entusiasta di ripartire con tantissimi appuntamenti culturali. Nella serata di venerdì 10 settembre si è tenuto l’evento "Non al denaro, non all'amore, né al cielo: da Fabrizio de André alla Beat Generation" con Marco Belcastro e Christian Poggioni. A fare da sfondo la suggestiva Canonica di S. Salvatore di Barzanò, rimasta aperta per l’occasione.



“L’associazione MOLO si propone di promuovere eventi culturali per adulti, concerti, rappresentazioni teatrali, caffè letterari ed eventi per bambini con il Circolo dei Gufetti in collaborazione con il Comune di Barzanò. Desidero questa sera ringraziare l’amministrazione comunale uscente per il supporto materiale e il contributo economico annuale che ci permette di organizzare i nostri eventi a titolo gratuito” ha introdotto Claudia Beretta di MOLO.



Christian Poggioni e Marco Belcastro sono due artisti che hanno deciso di collaborare per portare qualcosa di unico nel nostro territorio e non solo. Poggioni è originario del Brasile, diplomato alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano e con un master in regia conseguito a Los Angeles. Ha preso parte a tournée nazionali e internazionali. Nel 2007 ha deciso di intraprendere un percorso di ricerca e produzione autonoma, scrivendo e dirigendo alcuni spettacoli. Oggi collabora con alcune università per insegnare recitazione.



Belcastro invece ha studiato per anni chitarra classica, per poi cimentarsi con il pianoforte e conseguire il diploma presso il conservatorio di Verona. Si è perfezionato nel “Metodo funzionale della voce” di Gisela Rohmert dell’istituto di Lichtenberg, specializzandosi poi in “Funzionalità Vocale” con Maria Silvia Roveri presso il centro “Nova cantica” di cui è stato docente. Da anni incide i propri lavori, ma è del 2018 il primo dei suoi cd in cui è autore della musica e dei testi.



Insieme hanno proposto uno spettacolo-concerto con nove brani di Fabrizio de André intrecciati a testi di poeti del ‘900, dalla Beat Generation ad Alda Merini. Le canzoni sono tratte dall’album “Non al denaro, non all’amore né al cielo”, che il cantautore genovese pubblicò nel 1972 in collaborazione con il futuro premio Oscar Nicola Piovani e liberamente ispirato ai personaggi presenti nell’”Antologia di Spoon River” dello statunitense Edgar Lee Masters.



L’Antologia contiene delle poesie in versi liberi che raccontano la vita dei residenti dell’immaginario paesino di Spoon River, sepolti nel cimitero locale. In Italia questa raccolta è arrivata grazie alla traduzione di Fernanda Pivano, voluta da Cesare Pavese per la casa editrice Einaudi. Il pubblico, molto numeroso, ha partecipato con gioia e in chiusura ha cantato la nota “Il pescatore”. Il Comune ha offerto la possibilità di visitare la bellissima Canonica, piena di affreschi e intrisa di storia. Un’occasione speciale per respirare tanta cultura in una sola serata.



Prossimo appuntamento di MOLO si terrà sabato 25 settembre alle ore 15.30 in collaborazione con ilfiloTeatro. “Favolando Esopo” sarà una lettura teatrale per bambini dai 5 anni in su. L’ingresso è libero, ma è necessaria la prenotazione a biblioteca@comune.barzano.lc.it. Per gli accompagnatori è obbligatorio il Green Pass. L’iniziativa si svolgerà presso il cortile esterno della biblioteca di Barzanò.
S.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco