Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 298.765.476
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 17 settembre 2021 alle 17:40

On.Fragomeli: la SP342 Como-Bergamo diventi una priorità per Anas

L'on.Gian Mario Fragomeli
La SS 342 Como-Bergamo, arteria fondamentale del nostro territorio, e alcune sue criticità, tuttora in attesa di una soluzione, diventino una priorità per Anas S.p.a.. Questa la richiesta che ho avanzato questa mattina ai vertici della azienda, nel corso di un incontro svoltosi presso la sede lombarda della società.
Insieme a Luca Cattaneo e Tonino Filippone, rispettivamente sindaco e assessore ai lavori pubblici di Bulciago e a Stefano Motta, sindaco di Calco, anch'essi presenti alla riunione odierna, abbiamo sottoposto ad Anas alcune criticità riguardanti la SS 342 nei tratti che interessano i due comuni lecchesi. In primis, la questione dell'allargamento del ponte a scavalco della linea ferroviaria Milano-Lecco via Monza-Molteno. Attualmente la progettazione è in capo alla Provincia, alla quale è andato anche un finanziamento ministeriale di circa 500 mila euro; per la realizzazione dei lavori, però, dovrà necessariamente coordinarsi con i tecnici di Anas, dal momento che la strada è ora di loro competenza. Il rifacimento di questo ponte è una battaglia che il comune di Bulciago, e l'assessore Filippone in particolare, stanno portando avanti da qualche tempo. Il nuovo ponte, oltre a servire l'area industriale più estesa della provincia (l'ex Cementeria di Cassago Brianza), contribuirebbe anche a mettere fine a tutta una serie di problemi di tipo idrico legati alla presenza in zona del torrente Bevera, spesso protagonista di pericolose esondazioni.
Per quanto riguarda Calco, invece - prosegue il parlamentare democratico - abbiamo manifestato ad Anas l'assoluta necessità di mettere immediatamente mano alla questione della famigerata curva dello Sport. La costruzione di una rotatoria che metta fine ai numerosi incidenti, anche mortali, susseguitesi in questi anni, non è più rinviabile. Il sindaco Motta ha anche sottolineato come sia il progetto della rotonda, così come la necessaria variante al Piano di Governo del Territorio, siano già stati approvati dalla Giunta comunale. Anas, da parte sua, si è impegnata ad avviare a breve uno studio di fattibilità in grado di quantificare anche le risorse finanziarie necessarie. Non abbiamo mancato, infine, di segnalare la questione degli attraversamenti pedonali della SS 342, tema assolutamente rilevante, dal momento che tale strada attraversa per tutta la loro lunghezza sia Bulciago che Calco.
Da ultimo - conclude Fragomeli - ho chiesto anche aggiornamenti riguardo la realizzazione del tratto di Abbadia Lariana della ciclovia del lago di Lecco. Anas ha confermato di avere già avviato la progettazione definitiva che sarà quindi disponibile per la fine di quest'anno. Da parte mia, mi assicurerò che il successivo iter per la formulazione dei pareri necessari all'ok definitivo venga completato nel minor tempo possibile, dal momento che, come molte altre infrastrutture, anche la ciclovia rappresenta un'opera di rilevante importanza per tanti comuni a forte vocazione turistica, soprattutto in vista delle prossime Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026.
On.Gian Mario Fragomeli
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco