Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 311.034.695
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 22 settembre 2021 alle 17:25

Oggiono: il Piccolo Giro adegua il percorso in vista delle elezioni

L'edizione 2021 del Piccolo Giro di Lombardia vedrà il debutto di alcune novità nel tracciato. La gara ciclistica under 23 di rilevanza internazionale si è dovuta adattare alle elezioni amministrative locali che si svolgeranno in contemporanea con la competizione domenica 3 ottobre.
''La concomitanza con le elezioni amministrative - spiega Daniele Fumagalli, presidente del Velo Club Oggiono - ci ha costretto a cambiare un po' il percorso tradizionale per evitare il passaggio nelle zone dei seggi elettorali, ma abbiamo disegnato un percorso del tutto simile a quello delle passate edizioni''.
Fra le novità del tracciato vi è la mancanza della salita di Villa Vergano che è stata tolta dal percorso della prossima edizione. Un'ulteriore modifica è prevista là dove i ciclisti affronteranno, durante i quattro giri iniziali del circuito, la salita di Bevera di Sirtori che non sarà percorsa nel suo tratto finale più impegnativo. Resta invece nel tracciato la scalata del Ghisallo, un classico della competizione, che sarà affrontata quando i corridori avranno già 120chilometri nelle gambe. È attesa, su questa salita, una prima scrematura significativa del gruppo. Quello che non si vedrà sul Ghisallo andrà molto probabilmente in scena nel finale fra la salita di Ravellino, nel comune di Colle Brianza, e di Marconaga, nel comune di Ello. Qui il gruppo si sfilaccerà ulteriormente e sul traguardo di Oggiono - distante ormai una manciata di chilometri - arriveranno per primi solo i migliori. Protagonisti della competizione che, molto spesso, dopo qualche anno debuttano fra i professionisti. È il caso, ad esempio, dei noti Giulio Ciccone e Filippo Ganna. Quest'ultimo partecipò all'edizione 2016 del Piccolo Giro, prima di laurearsi per due volte consecutive - 2020 e 2021 - campione del mondo a cronometro fra i professionisti. ''Lo spettacolo non mancherà nemmeno quest'anno'' ha concluso Fumagalli.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco