• Sei il visitatore n° 361.036.527
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 26 settembre 2021 alle 17:58

Viganò: nella festa per l'inizio dell'oratorio, ricordati i novant'anni del sagrestano Mario

Un fine settimana ricco di appuntamenti quello che ha avuto come cornice l'oratorio di Viganò in occasione della riapertura e dell'inizio del nuovo anno pastorale.

I volontari che si sono occupati del servizio cucina

Le iniziative hanno preso il via nelle serate di giovedì, venerdì e sabato durante le quali il centro sportivo è stato aperto a bambini e ragazzi che hanno avuto la possibilità di partecipare a giochi e sfide tra le quali le freccette, i tiri di precisione e il basket. Durante queste serate, inoltre, è stato aperto il servizio cucina, che ha offerto ai presenti la possibilità di gustare salamelle, patatine e trippa.
Sabato pomeriggio si è tenuta la fiaccolata per le strade di Viganò, ridotta rispetto agli anni precedenti a causa della pandemia.

Una trentina di bambini, accompagnati da adolescenti e genitori, si sono trovati alle ore 15 sul piazzale della chiesa di S.Vincenzo per poi spostarsi in macchina alla Cappelletta di Crippa a Sirtori dove, dopo un momento di preghiera, si è dato il via alla tradizionale fiaccolata, da anni un momento di svago particolarmente apprezzato. Bambini e ragazzi hanno avuto la possibilità di percorre tutte le vie di Viganò, alla scoperta dei luoghi segreti del paese, per poi ritrovarsi alla grotta dell'oratorio.

Durante la serata di sabato e la mattina di domenica inoltre, si è tenuta presso il piazzale della chiesa la consegna del fiore Anthurium, che simboleggia i sentimenti come l'amore, la passione e l'amicizia, progetto a cura dell'associazione Aido per la Giornata Internazionale del SI'. ''Un grazie di cuore a tutti i viganesi che hanno contribuito durante queste due giornate facendo una donazione: grazie al vostro aiuto siamo riusciti a raccogliere più di cinquecento euro'' ci hanno detto i volontari.

A sinistra Mario Casiraghi, il sagrestano

Anche la giornata di domenica, nonostante il tempo avverso, è stata ricca di appuntamenti: nella mattinata di domenica infatti, si è tenuta la messa di ringraziamento per il 90esimo compleanno del sagrestano Mario Casiraghi: per l'occasione il parroco don Enrico Baramani ha fatto realizzare una pergamena di auguri dall'incaricato delle benedizioni apostoliche, benedetta da Papa Francesco. Al termine della messa, inoltre, si è tenuto un momento di amicizia sul sagrato della chiesa dove è stata offerta una fetta di torta a tutti i presenti.

Nel pomeriggio bambini e ragazzi hanno partecipato all'apertura dell'oratorio dove si è tenuto un momento di preghiera a cura di don Enrico che ha ringraziato tutte le persone che da anni aiutano e partecipano attivamente alla vita dell'oratorio.
''A voi va il mio ringraziamento: che Dio benedica bambini, ragazzi, animatori, educatori e genitori. Che siate sempre luce e che portiate nel cuore il bene''. A seguire sono stati organizzati alcuni giochi ai quali bambini e ragazzi hanno partecipato attivamente.

Insomma, un weekend all'insegna della gioia e dell'armonia quello che si è tenuto in oratorio, sperando che il nuovo anno pastorale possa essere colmo di iniziative e occasioni di serenità, dopo mesi segnati dalla pandemia e dalle conseguenti restrizioni.
Articoli correlati:
24.01.2021 - Viganò: benemerenza al sacrestano Mario e un premio alla memoria di Rinaldo Sala
20.10.2016 - Costa: sacrista, professione o vocazione? Elena Grebaz si interroga nel suo racconto
S.L.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco