Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.027.162
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 01 ottobre 2021 alle 09:40

Casatenovo: sale il costo dei materiali ed il cantiere per la nuova scuola...non parte

Il cantiere per la realizzazione della nuova scuola media in località Crotta, a Casatenovo, non è ancora partito. Sulla vicenda, che presenta problematiche non limitate soltanto all'ambito locale ma di interesse più generale, ha voluto fornire aggiornamenti l'altra sera in consiglio comunale il sindaco Filippo Galbiati.

Il sindaco Filippo Galbiati

Già finanziata e con il progetto esecutivo del primo lotto approvato da tempo, l'iter per finalizzare la costruzione dell'opera pubblica più importante del mandato amministrativo in corso, ha già subito diversi ostacoli. A partire dalle gare gestite dalla stazione unica appaltante della Provincia di Lecco, sia quella per l'affidamento dei lavori, sia l'altra, per il coordinamento e la direzione degli stessi, entrambe bloccate per alcune settimane a seguito di ricorsi (al Tar) e richieste di approfondimenti presentati ad ANAC durante l'espletamento delle procedure.
Superata questa fase che, come ha ricordato Galbiati ''ha chiesto pazienza per mesi'', il Comune di Casatenovo era arrivato alla chiusura amministrativa della pratica una volta siglato il contratto con l'azienda con sede legale a Napoli che si era aggiudicata la gara per un importo pari a 3.806.637,08 euro. Ma ecco che, un'altra tegola si è abbattuta sulla questione: l'aumento esponenziale del costo delle materie prime: legno, ferro e rame. Circostanza che ha spinto l'impresa a rimettere in discussione l'intera parte economica, giudicata insostenibile a seguito dei rincari post Covid.
''E' una situazione di cui si sta occupando il Governo perchè molte aziende, non soltanto quella con cui abbiamo siglato il contratto per la scuola, segnalano l'impossibilità nel portare avanti i lavori alle condizioni attuali. Si tratta di un elemento da trattare con grande cautela: purtroppo non abbiamo un riferimento normativo chiaro e consolidato che possa renderci sereni sul percorso'' ha aggiunto il primo cittadino casatese, precisando di aver interpellato anche Regione Lombardia sul punto, sulla scorta peraltro di quanto fatto da altri comuni. ''In estate abbiamo valutato i rilievi dell'azienda facendoci supportare anche dagli enti superiori e approfondito la questione economica. E' stato un lavoro certosino e Regione ci ha trasmesso una tabella con i prezzi. All'azienda, che abbiamo incontrato e sentito più volte, è stata trasmessa l'intera documentazione''.

Il progetto e il terreno sul quale è prevista la realizzazione della nuova scuola media

Il sindaco di Casatenovo, pur ribadendo la volontà di far partire i lavori per la scuola il prima possibile, ha dichiarato molto onestamente che il cantiere non potrà prendere il via sino a quando la questione non sarà completamente chiarita e sviscerata in ogni suo aspetto. ''Chiederemo al segretario parere di legittimità, per quanto mi riguarda ho raccomandato a tutti prudenza. E' una materia delicata e l'intenzione è quella di procedere con i lavori ma essere altrettanto certi che poi non si fermino. Non è nostra volontà trascinare nel tempo la questione, ma c'è questo problema generale che mette in difficoltà le aziende con aumenti nell'ordine del 30, 40 e 50 per cento, oggettivamente impossibili da sostenere'' ha concluso Galbiati chiedendo a tutti i coinvolti, in primis al paese, di portare pazienza.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco