• Sei il visitatore n° 339.622.098
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 03 ottobre 2021 alle 08:53

Missaglia: al mondiale marathon all'Elba, Arias conquista l'argento

Era noto che la coppia colombiana formata da Leo Paez e Diego Arias avrebbe fatto gara dura all’Isola d’Elba in occasione del mondiale marathon di ieri e già da tempo il direttore sportivo Gianfranco Bechis aveva dichiarato che l’obiettivo era un doppio podio!
Leo Paez non ha potuto coronare il suo terzo mondiale soltanto perché fermato dalla sfortuna (una stupida scivolata gli ha procurato una brutta frattura per cui è stata saggia decisione quella di non partire) ma uno strepitoso DIEGO ARIAS ha tenuto alti i colori della bandiera colombiana e del Giant Polimedical Official Team.


Ecco il racconto della gara di Diego Arias:
‘Il percorso era di 116 km e 4500 metri di ascesa. Appena partiti si è fatto un ritmo tanto forte, un primo giro velocissimo e tirata con tantissima polvere che non permetteva visibilità e il gruppetto di testa era abbastanza numeroso. Al secondo giro si è scremato un po’ e mi sono trovato con gli uomini in testa alla gara, con mostri sacri della MTB come Schurter. Alla fine del secondo giro eravamo in 5 al comando. Al terzo ed ultimo giro sono rimasto con Seewald che molto probabilmente aveva un pochino più di me e negli ultimi 8 km mi ha staccato."
"Sono molto soddisfatto di questo risultato che dedico a mia moglie Yesi che era sul percorso ad incitarmi e a tutto il mio team che ha fatto un lavoro pazzesco per aiutarmi a raggiungere l'obiettivo, mettendo tante energie e tanta passione che è stata fondamentale per una gara come questa, considerato il mondiale XCM più duro nella storia - conclude ARIAS - In questa gara così dura era importante essere in forma perfetta ed avere testa oltre alle gambe. Mi pare di aver dato il mio meglio".
"Non è possibile dire che non ce lo aspettavamo - commenta la dirigenza del team - abbiamo lavorato molto per questo risultato e Diego ci ha messo tanti sacrifici e tanto cuore, oltre ad una gamba strepitosa che lo ha fatto primeggiare davanti a mostri sacri della MTB! Siamo orgogliosi di Diego e siamo sicuri che questo non sarà l’unico grande risultato che conseguiremo insieme!"
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco