Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 303.747.802
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 05 ottobre 2021 alle 08:59

Oggiono: 30 squadre in gara alla 7°Nirvana Adventure Race

La settima edizione di Nirvana Adventure Race, organizzata dall'ASD Nirvana Verde in collaborazione con il Kayak Team di Oggiono, si è svolta domenica 3 ottobre con ben 30 squadre partecipanti, di cui quattro appartenenti proprio alla società oggionese. La competizione ha previsto diverse discipline e fasi di gara: un percorso in mountain bike, poi in corsa e in canoa. Il tutto in orientamento, aggiungendo le prove speciali di slack line, arrampicata e tiro con l'arco. Con partecipanti anche dall'estero (ad esempio Portogallo e Francia) e da tutta Italia, questa settima edizione è stata particolarmente sentita, grazie anche all'ospitalità logistica della società oggionese.

Da sinistra il presidente del Kayak Team Daniele Stefanoni, Mario Ruggiero di Nirvana Verde e il presidente di Erebus Vicenza

Di seguito i vincitori del percorso Expedition 60 km (il più lungo e il più difficile):

Categoria: Expedition Elite
1. Irene Pozzebon (Bergamo) e Jacopo Benini (Monticello B.za) 07.27.34 (La Pozzebon è in Nazionale di Orienteering)
2. Chiara Magni (Lecco) e Alessio Manfrin (Vicenza) (Nirvana Adventure Team) 2 07.36.26
3, Valerie Bosio e Dominique Bosio (Francesi, del team di Trento) (Orienteering Pergine) 07.47.48

Categoria Adventure Elite da 45km (più facile)

1. Veronica Valsecchi e Francesco Bana (Civate) Guerrilla Anti E-Bike 05.24.52
2. Dal Bon e Remo Madella (Milano) (Beckenham Bandits) 05.42.44
3. Federica Rizzi e Alessandro Dipace (Nirvana Verde) 06.18.50

"Ringraziamo sentitamente il Kayak Team per l'appoggio logistico e la collaborazione. Adesso ci prepariamo per la prossima gara, che sarà a Brendola, in Veneto, il 7 novembre con un percorso completamente diverso. Ci saranno la mountain bike e la corsa oltre alle prove speciali, senza kayak: tiro con l'arco, slack line e corda sospesa tra tre alberi sono solo alcuni esempi. Sul sito www.erebusvicenza.it troverete tutte le spiegazioni su come allenarvi, con anche la possibilità di prove online. Lo schema di gara sarà libero e si svolgerà su una vasta area con 100 lanterne, di cui metà copriranno il percorso in mountain bike e metà quello di corsa. Le prove speciali sono facoltative e si potrà scegliere su quale disciplina puntare maggiormente, a seconda che siate più allenati in mountain bike o di corsa. Le prove speciali, inoltre, avranno un peso particolare" hanno spiegato gli organizzatori.

R.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco