Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 304.141.561
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 15 ottobre 2021 alle 18:45

Casatenovo: intercettare i giovani e i loro bisogni. Accordo fra Comune e La Grande Casa

L'assessore Gaetano Caldirola
Intercettare i giovani e i loro bisogni, cercando di fungere loro da supporto dopo i mesi difficili vissuti durante il lockdown e la pandemia da Covid. E' questo l'obiettivo dell'amministrazione comunale di Casatenovo che ha stretto un accordo con la Cooperativa La Grande Casa finalizzato a lavorare insieme su una duplice progettualità dedicata ai ragazzi.
La prima riguarda il prosieguo dell'esperienza avviata nei mesi estivi nell'ambito dell'iniziativa Util'estate, quando una trentina di giovani casatesi avevano affiancato il Comune svolgendo piccoli interventi di manutenzione del patrimonio pubblico. Fra questi figurava anche la pulizia del sottopasso pedonale fra la scuola primaria di Via Giovenzana e Piazza della Repubblica che nel frattempo - come purtroppo si poteva immaginare - ignoti hanno già vandalizzato. I ragazzi nel mese di novembre saranno impegnati in un progetto di Street Art per rimettere a nuovo con graffiti e murales artistici, la struttura.
''Ci fa piacere tenere questi giovani agganciati, proseguendo questa bella esperienza grazie anche al coinvolgimento degli educatori de La Grande Casa'' ci ha spiegato in proposito l'assessore ai servizi sociali Gaetano Caldirola, illustrando al contempo il secondo aspetto della sinergia avviata con la cooperativa casatese.
L'obiettivo è infatti quello di attuare un intervento sociale volto a verificare i bisogni dei giovani, per riuscire a potenziare l'offerta loro rivolta.
L'emergenza e la successiva ripartenza legata al Covid, ha fatto emergere la necessità di individuare luoghi di aggregazione e occasioni in cui i ragazzi, supportati e affiancati, possano sperimentare percorsi di socializzazione, informazione, formazione e inclusione.
Si tratta di un'azione propedeutica che mira non solo a conoscere il territorio ma a sollecitare, mettere in relazione, stimolare alla condivisione i giovani e tutti i soggetti che rivestono ruoli ed assumono compiti nei loro confronti.
''Ci piacerebbe riuscire a coinvolgere i ragazzi, soprattutto coloro che non vengono intercettati dalle iniziative ordinarie. Vorremmo farlo costruendo una rete che graviti proprio intorno a loro, con il coinvolgimento dei referenti di alcune agenzie educative'' ha proseguito l'assessore Caldirola. ''E' un'iniziativa in cui crediamo molto, ma ancora tutta da sviluppare e che non sappiamo dove ci porterà. L'importante è instaurare ed avviare con loro un percorso basato sul dialogo e sul confronto costante''.
Per perseguire questi obiettivi il Comune di Casatenovo si avvarrà di un operatore messo a disposizione dalla Cooperativa la Grande Casa per sei ore alla settimana, sino alla fine di dicembre.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco