Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 303.690.164
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 18 ottobre 2021 alle 16:46

Casatenovo: alle medie la tappa finale del corso di Protezione civile per gli insegnanti

Pomeriggio di esercitazioni, quello di sabato 16 ottobre, al comprensivo di Casatenovo con protagonisti....gli insegnanti. La rete CPPC, Centro Promozione Protezione Civile Lecco, la cui scuola capofila l'istituto Viganò di Merate, ha infatti avviato il primo corso di formazione docenti nell'ambito del progetto formativo "La Protezione Civile incontra la scuola".

Foto di gruppo per insegnanti, relatori e volontari di Protezione Civile intervenuti

Come previsto nelle linee guida dell'accordo quadro ai CPPC compete l'azione progettuale di ideare e realizzare percorsi di formazione per docenti delle scuole del primo e del secondo ciclo. L'obiettivo è quello di formare personale che sappia poi diffondere la cultura della Protezione Civile all'interno dei singoli plessi scolastici. Ai docenti formati si chiederà di integrare il curricolum di istituto con attività legate al mondo della PC, favorendo la promozione di progetti che sappiano sviluppare competenze trasversali fra discipline e di cittadinanza attiva.

I corsi di formazione sono previsti in modalità mista: una parte in presenza, con esercitazioni pratiche e una parte on-line.
Il primo corso di formazione, avviato nella provincia lecchese, si è tenuto pressi il comprensivo casatese e ha coinvolto 19 docenti della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado appartenenti agli istituti comprensivi, aderenti alla rete, di Casatenovo, Missaglia e Olgiate Molgora.

Il momento delle premiazioni alla presenza di Marco Pellegrini (Più Casatenovo), il
sindaco Filippo Galbiati e la prof.ssa Maria Grazia Rota (ultima a destra)

L'attività è iniziata con un incontro con l'Ing.Fabio Valsecchi, dirigente della direzione operativa Protezione Civile, Trasporti , Mobilità e Ambiente della Provincia di Lecco che ha parlato del sistema di Protezione Civile in Italia, della sua storia e delle sue funzioni, delle criticità del nostro territorio con particolare riferimento alla provincia lecchese.
A seguire è intervenuta la dott.ssa Marisa Zipoli, psicologa dell'istituto Viganò, che ha spiegato ai corsisti il concetto di emergenza e le implicazioni comportamentali nell'individuo. In particolare ha analizzato come il bambino e l'adolescente reagiscono ad un'emergenza e quali interventi deve fare o evitare l'adulto/insegnante che lo segue.

In un secondo incontro i corsisti, grazie all'aiuto della prof.ssa Flavia Moro - membro effettivo del Comitato Tecnico Scientifico della Scuola Superiore di Protezione Civile di Eupolis Lombardia - volontaria, e formatore operante al tavolo permanente CPPC di Regione Lombardia, hanno potuto apprendere le modalità didattiche per trasferire agli studenti, di ogni ordine e grado, tutte le conoscenze e competenze trasversali della PC, tematica inserita nel percorso attualmente obbligatorio di educazione civica.

E a conclusione del percorso, presso la scuola media di Casatenovo si è tenuto, sabato 16 ottobre, l'ultimo incontro di formazione. Ad organizzare l'iniziativa è stata la prof.ssa Maria Grazia Rota, responsabile del CPPC della Provincia di Lecco; per coordinare le varie fasi dell'evento, l'insegnante ha voluto presente il Corpo Volontari Protezione Civile della Brianza che, visti alcuni argomenti trattati, ha invitato i soccorritori della PC di Viadana (Mantova) con il loro grande bagaglio di esperienza di gestione delle criticità sul fiume Po.

Nel pomeriggio gli insegnanti, sotto la guida degli operatori, hanno affrontato tre scenari riguardanti: il rischio idrogeologico, la logistica e l'utilizzo di apparecchiature contro gli allagamenti. Il primo evento ha riguardato l'illustrazione delle problematiche che causano le frane ed il cedimento delle rive ed il corretto utilizzo dei sacchetti di sabbia per l'edificazione di argini. Nella seconda fase si è provveduto al montaggio di una tenda per concludere poi con l'utilizzo di manichette e motopompa. A conclusione della manifestazione, in rappresentanza del Comune di Casatenovo, sono intervenuti il sindaco Filippo Galbiati ed il consigliere Marco Pellegrini che è anche segretario del sodalizio casatese. All'atto della premiazione degli intervenuti il sindaco ha ribadito l'importanza della Protezione Civile a salvaguardia dei cittadini e del territorio, dimostrata anche nell'anno di attività anti Covid.

Il presidente dei volontari casatesi, Enrico Beretta, ha voluto esprimere la piena soddisfazione per come si è svolta l'iniziativa e ringraziare dell'impegno profuso sia gli insegnanti che i propri volontari, oltre alla prof.ssa Rota per l'invito. Un saluto particolare poi ai volontari di Viadana per la grande professionalità dimostrata nei loro interventi.

"L'iniziativa ha avuto un successo strepitoso tra i docenti che hanno mostrato notevole interesse e curiosità nelle attività svolte grazie alla professionalità, competenza e disponibilità dimostrata dal sodalizio casatese; molte domande e richieste di effettuazione di progetti sono pervenute sia alla sottoscritta sia al gruppo" il commento della prof.ssa Rota.

Ma le attività del CPPC sono solo all'inizio; in questi giorni è partito inoltre il corso di formazione rivolto ai docenti della scuola secondaria di secondo grado che sta coinvolgendo ben 30 insegnanti degli istituti superiori aderenti alla rete; si tratta del Vigano' e del Liceo Agnesi di Merate, del Greppi di Monticello, del Bachelet di Oggiono e del Parini di Lecco.

Martedì 19 ottobre partirà invece il corso base di volontariato di Protezione Civile, nella formula formazione a distanza. Esso si terrà presso la scuola capofila meratese e coinvolgerà le classi 4°B indirizzo AFM e 4°D indirizzo RIM.
Tali corsi si ripeteranno per tutte le classi quarte dell'istituto capofila e per alcune classi degli altri istituti superiori durante tutto l'anno scolastico. Tale formazione è un requisito indispensabile per poter essere volontario effettivo di Protezione Civile.

La prossima maxi esercitazione, in collaborazione con i volontari del CCV (Centro Coordinamento Volontari) di Lecco, del quale fa parte anche l'associazione casatese, si terrà sabato 6 novembre dalle ore 13,30 alle ore 17,30 nelle aree esterne dell'istituto Vigano'. Si tratta della parte conclusiva dei corsi sopra menzionati e coinvolgerà 56 studenti e 30 insegnanti oltre ai numerosi volontari di Protezione Civile coinvolti.

E per concludere il 5, 8, 12 e 19 novembre si terranno attività formative rivolte alle classi prime del Vigano' e dell'Agnesi, nell'aula magna "Borsellino"; le tematiche trattate riguarderanno i rischi del territorio italiano e comportamenti da tenere in caso di emergenza.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco