Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 303.746.110
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 22 ottobre 2021 alle 08:41

Monticello: baby-pellegrini della scuola materna sulle tracce di Sant'Agostino

Lunedì prossimo 25 ottobre le strade e i sentieri della Brianza si arricchiranno di una nuova tipologia di camminatori: i baby-pellegrini. Quel giorno infatti, circa 60 bambine e bambini dai 3 ai 5 anni della scuola materna Bocconi di Monticello, armati di borsetta a imitare il tipico fagottino, si trasformeranno in veri e propri pellegrini, dotati della credenziale per partire dal Comune di Monticello in direzione Santuario della Madonna di Bevera, imitando in questo modo gli storici camminatori sulla via di Santiago di Compostela.

Come è noto, la Brianza è attraversata dal Cammino di Sant'Agostino - www.camminodiagostino.it, un percorso storico-devozionale lungo 620 km che congiunge le città longobarde di Monza e Pavia toccando 50 Santuari mariani e i luoghi legati alla permanenza di Agostino di Ippona in Lombardia: il sito della conversione a Cassago Brianza, il luogo del battesimo al Duomo di Milano e la Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro a Pavia, dove le reliquie del "Santo della Grazia" sono tuttora conservate e venerate.

I baby-pellegrini visiteranno innanzitutto la chiesa sulla collina di Monticello, ove è da secoli presente il culto della Madonna della Cintura (profondamente legato alla devozione agostiniana). Qui ascolteranno alcune spiegazioni, ispirate al quadro esposto nell'edificio, sulla conversione di Agostino in Brianza e sul perché la cintura della Madonna lì venerata sia diventata emblema dei frati agostiniani. Poi vidimeranno la loro credenziale personale col timbro della Parrocchia e a seguire, dalla biblioteca nei pressi della chiesa, partiranno in direzione del Santuario di Bevera, ammirando un panorama che evidenza il noto Mausoleo dei Visconti a Cassago Brianza e le terre dove Agostino si convertì alla fede cristiana nell'inverno del 387 d.C. Concluderanno infine il loro primo "pellegrinaggio" dopo 2km di cammino, nel quale avranno percorso proprio un pezzo del sentiero originale, con una seconda vidimazione della credenziale presso un punto di ristoro. Una volta giunti a destinazione, i baby-Pellegrini potranno soddisfare le loro curiosità sul percorso rivolgendo domande a Renato Ornaghi, autore del libro "Il cammino della rosa", che racconta proprio il pellegrinaggio agostiniano.

Sarà davvero per questi bambini un'inedita esperienza di cammino all'aria aperta sulle orme degli storici Pellegrini medievali, compiendo il gesto più "sostenibile" in assoluto: quello del cammino lento, una delle forme di turismo e conoscenza dei territori davvero a emissioni totalmente zero. I baby-pellegrini partiranno alle ore 9:00 dal giardino-Biblioteca del Comune di Monticello Brianza, in via Generale Sirtori 12, per concludere la prima tappa del loro "Cammino di Sant'Agostino" indicativamente alle ore 12:00.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco