• Sei il visitatore n° 338.889.094
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 11 novembre 2021 alle 13:36

Bulciago: in consiglio nuovi e importanti aggiornamenti su palestra, scuola e asfalti

Il primo consiglio comunale a Bulciago dopo la pausa estiva si è tenuto nella serata di mercoledì 10 novembre per discutere di alcuni importanti punti riguardanti il bilancio, il documento unico di programmazione (DUP) e di alcuni aggiornamenti su opere fondamentali per il Comune. Aperta la seduta, il sindaco Luca Cattaneo ha voluto prima fornire alcune informazioni relative alla situazione dei contagi in paese, dove al momento si è registrato un solo caso di positività al Covid che però, essendo vaccinato con due dosi, è completamente asintomatico e si trova dunque in quarantena.

Il consiglio comunale riunito nella serata di ieri a Bulciago

Entrando poi nel vivo del consiglio, il sindaco ha illustrato le principali variazioni al bilancio di previsione 2021/2023 le quali mirano ad adeguare gli stanziamenti inizialmente previsti a seguito di nuove esigenze sopravvenute nelle ultime settimane. In particolare, sul fronte delle maggiori uscite si registrano 20mila euro destinati al settore sociale, uno degli ambiti che sta più a cuore all'amministrazione bulciaghese e che necessita spesso di interventi e manovre emergenziali con risorse anche consistenti. Di minore entità, invece, le maggiori spese per la manutenzione del patrimonio e dei beni comunali, soprattutto edifici, un maggior impegno sul fronte dell'acquisto dei libri per la biblioteca per circa 5mila euro, che si sommano ai 9mila euro di contributi a fondo perduto provenienti da un bando ministeriale apposito, e infine un maggior esborso per le borse di studio pari a 1500 euro. Sul punto è intervenuta l'assessore all'istruzione Raffaella Puricelli, la quale ha tenuto insieme ai colleghi a riconoscere l'impegno e i risultati dei giovani studenti anche in tempi difficili come quelli attraversati durante l'emergenza sanitaria attraverso un premio che potesse davvero raggiungere tutti coloro che si sono distinti per merito. Inizialmente erano stati stanziati 8.500 euro per questa voce di spesa ma visti i brillanti risultati dei ragazzi l'amministrazione ha consentito a portare questa cifra a 10mila euro, supportando così il merito dei più giovani senza distinzione di isee e reddito.

L'assessore e vice sindaco Raffaella Puricelli

Tra le maggiori entrate, poi, il primo cittadino ha ricordato i 9mila euro per l'acquisto libri del bando ministeriale, 11mila euro di dividenti provenienti da una società partecipata del Comune e 12mila euro di trasferimento dal ministero per tutti i piccoli comuni sotto i 3mila abitanti e che hanno dei minori posti in comunità. Infine, sono stati previsti come maggiore uscita circa 9mila euro per il costo di incarichi professionali vari tra cui quello che sarà affidato ad un professionista per compiere dei rilievi sulla struttura della palestra comunale per trovare una soluzione definitiva al problema delle perdite e infiltrazioni d'acqua dal tetto che non possono più essere risanate con degli interventi continui. Nel documento unico di programmazione, infatti, la variazione di bilancio trova una maggiore spiegazione rispetto a questo punto, che riguarda una superficie di circa 1600 mq dove non è facile intervenire con piccoli interventi che potrebbero risultare nel tempo sempre meno risolutivi, e si è quindi deciso di ragionare su un'alternativa diversa che possa comprendere magari un progetto più ampio sulla struttura. Lo studio di fattibilità affidato al professionista dovrà quindi portare ad un suggerimento su quale sia la soluzione definitiva più efficace da applicare all'edificio e che vada oltre la soluzione istantanea delle normali manutenzioni.
Entro il 2022 l'amministrazione mira quindi ad avere un progetto esecutivo su cui riflettere in vista anche del fatto che per il prossimo anno sono previsti circa 150mila euro stanziati nel bilancio triennale. "La struttura è comunque in sicurezza, sono state risolte ancora una volta le problematiche relative alle infiltrazioni d'acqua ma abbiamo preferito tralasciare il lato estetico della struttura proprio in vista dell'affidamento di questo nuovo incarico che potrebbe portare ad una soluzione definitiva per il problema" ha aggiunto l'assessore ai lavori pubblici Tonino Filippone, rassicurando la cittadinanza sulla fruibilità della struttura.

L'assessore Tonino Filippone

Sempre nel DUP, il primo cittadino ha poi fatto riferimento a due posti vacanti nell'organico comunale relativi il primo all'ufficio segretaria, ora coperto per un periodo di prova, e il secondo al ruolo di istruttore categoria C dell'ufficio tecnico, ancora scoperto in attesa di un terzo concorso che sarà indetto a breve dalla Provincia di Lecco. Infine, gli ultimi due punti illustrati sempre dall'assessore Filippone nel DUP sono stati in primis quello relativo alle asfaltature completate in via Stazione, e a cui faranno in teoria seguito altre strade del paese dopo che Lario Reti Holding interverrà sulla rete idrica e fognaria sottostante a quei tratti, e ad alcuni aggiornamenti importanti sulla scuola elementare. I lavori per il nuovo edificio che ospiterà i giovani alunni di Bulciago presumibilmente a partire dal prossimo anno scolastico erano infatti iniziati all'inizio di questa estate con la demolizione del vecchio edificio ed erano poi proseguiti nel mese di giugno senza intoppi.

Purtroppo, però, come ha spiegato lo stesso assessore Filippone, nei mesi di luglio, agosto e settembre i lavori hanno subito dei rallentamenti perché durante gli scavi nella zona della ex palestrina è stata ritrovata una cisterna di idrocarburi contenente del liquido potenzialmente inquinante che ha quindi richiesto un fermo dei lavori per la rimozione della cisterna e gli interventi di bonifica del terreno.
"Per fortuna il tutto si è risolto in modo relativamente celere e da metà settembre i lavori hanno potuti riprendere il loro corso. Si è trattato di un episodio non prevedibile da nessuno, per cui indipendente dalla volontà di tutti i soggetti coinvolti nel progetto. Siamo però contenti che il problema sia stato affrontato nel migliore dei modi e i lavori di costruzione siano ripresi addirittura con più intensità di prima per recuperare i giorni in cui i lavori erano stati sospesi o rallentati" ha concluso l'assessore Filippone.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco