• Sei il visitatore n° 340.381.955
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 27 novembre 2021 alle 15:32

Cremella: estinti i mutui e approvato il bilancio 2021/23

Un nuovo segretario comunale ha affiancato il sindaco Ave Pirovano durante la seduta di consiglio comunale del 25 novembre: è il dottor Mario Scarpa, che andrà a sostituire la dottoressa Francesca Zotti. Il consiglio comunale cremellese ha così discusso e approvato i punti all'ordine del giorno. Due in particolare riguardano le finanze del comune di Cremella. In primo luogo, il consiglio ha approvato l'estinzione anticipata dei mutui in essere nei confronti di Cassa Depositi e Prestiti. La manovra era già stata anticipata durante la discussione del rendiconto finanziario ed è stata spiegata dal consigliere delegato Massimo Redaelli. "È nostra intenzione estinguere anticipatamente i due mutui che il nostro comune ha in essere. Il primo è un mutuo relativo alla scuola media di Barzanò e il secondo è relativo al secondo lotto di lavori ai loculi del cimitero", ha introdotto l'argomento il consigliere. Con l'estinzione dei mutui il comune di Cremella chiuderebbe l'esercizio in corso con un indebitamento pari a zero per i mutui e sarà in grado, quindi, di accendere un nuovo prestito per i lavori di via Cesare Battisti.

Il consigliere Fabio Colombo

L'estinzione anticipata comporta, tuttavia, il pagamento di un indennizzo di 7000 euro da versare a Cassa Depositi e Prestiti, oltre a circa 40 mila euro necessari per ripianare i mutui in essere. "In questo modo il nuovo mutuo che andremo ad accendere avrà tassi di interesse più bassi", ha spiegato il consigliere. Il punto dell'ordine del giorno si è chiuso con il parare favorevole di tutti i consiglieri presenti.
Successivamente è stata presa in esame la variazione al bilancio di previsione 2021-2023. Il sindaco Ave Pirovano ha spiegato che quest'ultima variazione dell'anno sarebbe stata necessaria per il ripianamento di Retesalute e per altre piccole movimentazioni che il consigliere Fabio Colombo ha spiegato nel dettaglio. All'avanzo di amministrazione pari circa a 57 mila euro si sono aggiunti 3000 euro di IMU e 3300 euro circa per altre piccole minori entrate. A questi si aggiungono una minore entrata di circa 1300 euro per il rilascio delle carte d'identità elettroniche, una rettifica dei proventi dai servizi cimiteriali pari a 3000 euro, una minore entrata per l'affitto degli appartamenti e ambulatori comunali, un'entrata di 1700 euro derivata da proventi di diversi e il capitolo dei rimborsi elettorali pari a circa 8 mila euro. A questi si aggiungono una minore entrata per il contributo al servizio trasporti per la scuola primaria pari a 1200 euro e infine, una maggiore entrata di 2400 euro per le concessioni cimiteriali. Dopo le entrate che il comune di Cremella ha ricevuto nell'ultimo periodo, il consigliere ha illustrato anche le uscite. Una buona parte delle spese del comune riguarda le spese per l'energia elettrica degli edifici comunali e la pompa di calore. A questi si aggiungono 4400 euro per la manutenzione delle case popolari, alcune rettifiche sugli stipendi del personale comunale pari a circa 2000 euro e 1700 euro destinati all'ufficio tecnico. Si evidenzia inoltre una diminuzione di 1300 euro delle spese destinate alla scuola primaria, che al contempo vengono però bilanciate dai trasferimenti ulteriori per tenere aperta la scuola a Barzanò. Si aggiungono anche 1500 euro destinati al comandante di polizia locale per le ulteriori mansioni che gli sono state conferite. Infine, circa 2300 euro sono serviti per i trasporti degli alunni alla scuola primaria, alla scuola secondaria di primo grado e all'erogazione delle borse di studio.

Un discorso a parte è stato dedicato alla biblioteca e alle attività culturali, infatti, grazie all'economia che si è creata lo scorso anno per la chiusura forzata della biblioteca il comune è riuscito a risparmiare in questo ambito. "Abbiamo titolato la biblioteca alla Jella Lepman con una delibera di giunta. Nel 2022 faremo la titolazione ufficiale e poi delle attività collaterali che stiamo organizzando anche adesso nel rispetto delle norme anti-Covid. Quindi ci sono piccole cifre pari a circa 800 euro che ci serviranno per queste attività", ha spiegato il sindaco Pirovano.
Anche la sezione di gestione dei rifiuti comunali ha richiesto un importante contributo dal comune, perché 3500 euro sono serviti per il servizio di smaltimento, 1000 per la gestione dell'area ecologica e 8000 euro per l'acquisto dei sacchetti rossi utili per la raccolta puntuale. Per il sociale il comune ha registrato una minore uscita pari a 6000 euro. L'amministrazione ha inoltre trasferito a FCDE - fondo accantonamento perdite - una minore uscita di 18 mila euro. La cifra più importante del bilancio riguarda la maggiore uscita di 68 mila euro destinata alla gestione del ripianamento di Retesalute. Infine, l'esponente della maggioranza ha ricordato l'uscita pari a 7000 euro destinata alla manutenzione straordinaria del cimitero dedicata all'abbattimento delle barriere architettoniche. Con le nuove manovre di aggiustamento, il bilancio di Cremella ha registrato quindi sia in entrata che in uscita delle movimentazioni pari a 55.311 euro, presentandosi in pareggio. Anche questa delibera ha incontrato l'approvazione di tutti i consiglieri presenti.
M.Bis.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco