• Sei il visitatore n° 345.135.732
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 30 novembre 2021 alle 08:31

Viganò: linee programmatiche e diritto allo studio in un consiglio....senza pubblico

Secondo consiglio comunale l'altra sera per l'amministrazione viganese guidata dal sindaco Fabio Bertarini. Con rammarico per la stessa nessun cittadino è intervenuto ad assistere alla seduta che ha affrontato diversi temi tra i quali il bilancio di previsione, la presentazione delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato e l'approvazione dello schema di convenzione per il servizio di tesoreria.

Il consiglio riunito in municipio a Viganò l'altra sera

Primo a prendere la parola il consigliere Valentina Carioti che ha illustrato ai colleghi una serie di progetti da mettere in campo quali corsi di sicurezza, borse di studio per i giovani, creazione di postazioni di co-working, il consiglio comunale dei piccoli, il progetto della festa "Insieme" sia invernale che estiva, numerosi eventi proposti dal gruppo cultura. Ha poi sottolineato l'idea di dedicare maggior tempo agli anziani e il supporto che l'amministrazione darà a tutte le associazioni del paese.
Per quanto riguarda i lavori pubblici, moltissime le proposte presentate da Carioti tra cui una nuova area gioco e nuove panchine presso il parco Il Gelso, la riqualificazione di una serie di aree del paese, la sistemazione di alcune vie e dei marciapiedi, il restyling dell'area cimiteriale e soprattutto il progetto delle Casa dei viganesi, con la speranza che tutto prosegua per il verso giusto.
"Sono molte le cose che dobbiamo e abbiamo in progetto di fare durante questo mandato. Ora che è passato il primo mese di rodaggio dobbiamo lavorare duramente. Sono molto contento del gruppo perché ha già interpellato ditte e attività artigianali della zona" ha affermato il primo cittadino Bertarini.
Per quanto riguarda l'approvazione del piano per il diritto allo studio, è intervenuto il vicesindaco Renato Ghezzi. "La novità più grande si introduce in un contributo per conferire le borse di studio, previo regolamento che illustrerà modalità e criteri. Inoltre abbiamo in programma di svolgere una serie di interventi sulle strutture scolastiche rispetto alla loro funzionalità, al decoro e risparmio energetico".

Il desiderio dell'amministrazione inoltre, è quello di promuovere un diritto allo studio con migliorie per quanto riguarda l'aspetto dell'inclusione. "Per quanto riguarda il trasporto scolastico, invece, abbiamo in bilancio 12 mila euro con entrata di compartecipazione di circa 3 mila euro mentre i restanti 8 mila euro sono a carico della cittadinanza" ha affermato l'assessore. "Siamo uno dei pochi comuni che chiedono una compartecipazione così bassa per il servizio navetta alle scuole annuo.
Nonostante non siano poche le lamentele che ci sono arrivate per questa quota, la compartecipazione è ormai una regola che si sta allargando sempre di più".
In seguito il consiglio ha nominato la commissione della biblioteca (composta da Carlo Antonini, Enrico Ferretti e Massimo Limonta) che, come ha ricordato il vicesindaco Ghezzi, si occupa di organizzare i tempi, gestire la stessa e supportare una serie di progetti.
Per quanto riguarda la variazione di bilancio 2021-2023, l'assessore ha comunicato ai presenti che al momento il bilancio ammonta a 667 mila euro con circa 135 mila euro di variazione al bilancio. Il che porta a una cifra di bilancio attuale che si aggira intorno ai 529 mila euro. "Sembrano moltissimi per il nostro comune ma in realtà non è così. La cassa si muove ogni giorno, non abbiamo problemi da questo punto di vista ma dobbiamo comunque avere cautela perché i progetti previsti per i prossimi anni sono impegnativi" ha concluso Ghezzi.

A sinistra il sindaco Fabio Bertarini, accanto il segretario avv.Mario Blandino

In seguito il consiglio ha affrontato il tema delle civiche benemerenze. Nel mese di gennaio dell'anno che sta per volgere al termine infatti, il comune di Viganò ha conferito il riconoscimento onorifico durante una cerimonia solenne per la prima volta, conferendolo ai viganesi Rinaldo Sala e Mario Casiraghi, sacrista. Il desiderio dell'amministrazione attuale è quello portare avanti questa significativa iniziativa, che attribuisce a cittadini residenti a Viganò e che si sono distinti in ambiti come quello sociale, scientifico e sportiva la civica benemerenza. Sono stati nominati per la commissione Onorina Limonta, Gloria Gasparotto e Giuseppe Esterino Cogliati.
S.L.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco