• Sei il visitatore n° 332.669.982
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 04 dicembre 2021 alle 11:48

Colle B.za: il consiglio approva la convenzione per l'utilizzo di Palazzo Gambassi

Il consiglio comunale di Colle Brianza ha approvato la nuova convenzione per l'affidamento di Palazzo Gambassi. L'Amministrazione comunale ha predisposto una formula di partenariato pubblico-privato che potrebbe avere ricaduta positive sull'intero borgo di Campsirago, situato sul Monte di Brianza. Il testo finale giunge dopo un anno di lavoro e di confronto con l'associazione Scarlattine teatro che già da alcuni anni ha sede presso l'immobile.

Da sinistra il segretario comunale Francesco Coscarello, il sindaco Tiziana Galbusera e il vice Ettore Anghileri

Il documento è stato passato in rassegna dai consiglieri comunali durante la seduta d'inizio settimana. Ad illustrarlo all'aula è stato il vicesindaco Ettore Anghileri, per diversi mesi impegnato in prima persona sulla vicenda e nella stesura del protocollo d'intesa. Il documento prevede che l'associazione teatrale Scarlattine si impegni nel recupero di alcuni beni architettonici presenti nel borgo di Campsirago, a fronte della possibilità di utilizzare per 25anni Palazzo Gambassi. Scarlattine dovrà, gradualmente e secondo un piano previsto e concordato con il comune, condurre a termine la ristrutturazione dell'ala est di Palazzo Gambassi, recuperare la chiesa di San Bernardo, riqualificare il lavatoio comunale, la piazza e realizzare la pavimentazione della strada che attraversa il borgo.
Attualmente Scarlattine ha già in comodato d'uso una porzione di Palazzo Gambassi, l'ala ovest ristrutturata nel 2009, che utilizza per i propri progetti teatrali e per realizzare corsi di formazione. L'intervento sull'ala est, da condurre a termine entro il 2023, permetterà il completo recupero della struttura. Infatti, attualmente sono in corso lavori di ristrutturazione ma su una singola porzione dell'ala, finanziati dall'Amministrazione comunale grazie a un bando dell'ente Gal 4Parchi. Per completare le opere è previsto un "concorso significativo di contributi privati".

Sul versante del reperimento dei finanziamenti, l'associazione Scarlattine potrà fare riferimento al comune di Colle Brianza con il quale verrà svolto un lavoro orientato a reperire le risorse necessarie attraverso fondazioni e bandi di enti italiani e finanziamenti provenienti dall'Unione Europea. L'associazione Scarlattine, a garanzia del rispetto del cronoprogramma, dovrà produrre due fideiussioni assicurative per un valore complessivo di due milioni di euro.
Nell'illustrare l'accordo maturato fra il comune e l'ente privato Anghileri ha ringraziato il sindaco Tiziana Galbusera e l'assessore al bilancio Maurizio Perego per la collaborazione. Inoltre, il vicesindaco ha espresso una particolare soddisfazione per essere riuscito a condurre a termine la trattativa.

A destra Michele Losi di Scarlattine Teatro

«Abbiamo - ha spiegato Anghileri - unificato l'interesse pubblico e quello privato per affrontare il problema di ristrutturare e rigenerare beni pubblici di grande interesse». Si tratterebbe, secondo quanto verificato dall'Amministrazione comunale, del secondo accordo di partenariato pubblico privato che viene portato a compimento in Lombardia. La proposta è stata approvata all'unanimità da parte dei consiglieri comunali presenti, compreso l'esponente della minoranza Serena Ratti. Trascorsi i tempi tecnici e burocratici necessari, per rendere operativo l'accordo mancherà solo la firma dei due soggetti coinvolti: il Comune di Colle Brianza e l'associazione Scarlattine.

L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco