• Sei il visitatore n° 332.655.716
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 11 dicembre 2021 alle 14:31

Cesana: linee programmatiche di mandato e collegamento a Bosisio

Dopo la surroga del consigliere di minoranza dimissionario, con l'uscita di Marco Giunchi e l'ingresso di Mario Conti, il sindaco Luisa Airoldi e la sua giunta hanno presentato al consiglio comunale le linee programmatiche di mandato che, in quanto tali, non hanno dovuto essere votate dall'assise riunita nella serata di venerdì 10 dicembre.

''Corrispondono a quanto presentato in campagna elettorale durante la candidatura'' ha esordito il primo cittadino, prima di presentare i progetti per sommi capi. Per quanto concerne ambiente e territorio, rimane confermata la volontà di procedere con la valorizzazione della miniera dell'Alpetto e di sviluppare il parco Roccolo, anche tramite la riqualificazione del parco giochi e la realizzazione di un percorso vita. L'idea è quella di sviluppare nuove aree attrezzate al Roccolo e sistemare i giochi di via Puecher. Proseguirà la collaborazione con la protezione civile, mentre è in agenda la revisione del programma di emergenza con comunità montana.

Un altro capitolo importante sono le opere pubbliche, a partire dalla conclusione dei progetti avviati dalla precedente amministrazione, sotto la legislatura Galli.
''Gli ambulatori sono completati; manca che i medici attivino l'informatizzazione e le parti legate ad ATS, mentre altre opere sono in conclusione - ha proseguito il sindaco - La sezione primavera all'asilo è già partita, mentre pochi giorni fa sono stati terminati i lavori al parco''. Si è trattato della rimodernizzazione di tutta l'area esterna. In particolare sono state sostituite le vecchie strutture con giochi innovativi, realizzati in legno: ''Abbiamo pensato di mettere qualcosa che altrove non c'è e che sia inclusivo con la natura e dia spazio ai bambini di realizzare nuovi giochi''.

È giunta al termine anche la riqualificazione del terreno di via Segantini, dove c'è stata una frana: ora cominceranno i lavori per sistemare i box e per permettere di accedervi. ''Essendo la soletta calpestatile, si pensa di fare anche i box sopra'' ha sintetizzato Airoldi.

Un'altra opera riguarda il completamento della ristrutturazione e dell'efficientamento energetico dell'edificio scolastico, struttura ormai datata: mentre all'asilo sono stati rifatti i bagni, le caldaie, il salone, copertura, aperto la sezione primavera e rifatto il giardino, a scuola ci sono da sistemare i bagni e la struttura deve essere ammodernata.
''Abbiamo fatto un colloquio in regione: se arrivano i fondi, riqualifichiamo la scuola sistemando il vecchio edificio e ristrutturiamo attraverso l'ampliamento e l'accorpamento con il corpo nuovo nella parte dove ora c'è la mensa, che verrà trasformata in aule'' ha ricordato Airoldi. Il progetto è già in fase esecutiva.

Sulla piattaforma ecologica è già stato predisposto in passato un progetto di massima per la riqualificazione della stessa con la sistemazione dello scarico delle acque. Tale progetto è già presentato in Silea: si è fermato per alcuni studi sulle pertinenze e a breve. ''Silea vorrebbe partire con l'anno prossimo con bandi per rifinanziare la riqualificazione delle discariche e nuovi progetti. Se le tempistiche sono troppo lunghe, preferirei fare i lavori perché l'impiantistica deve essere sistemata'' ha dichiarato.

Va poi avanti un altro progetto, la pista ciclabile che unisce Cesana a Bosisio Parini, per la quale esisteva già uno studio di fattibilità.
''Abbiamo fatto un anticipo di variazione di bilancio per mettere a disposizione una cifra per predisporre il progetto definitivo che ci consente di partecipare al bando GAL che finanzierà circa 200.000 euro da dividere tra i due comuni - ha sottolineato Airoldi - Abbiamo già realizzato la soluzione per noi più pertinente, ovvero non farlo tutto interamente. All'inizio si pensava di arrivare in Feat: se si riesce, arrivare dietro la Feat per arrivare dove c'è la discarica. L'obiettivo è di ricevere un finanziamento dell'area Como per unirci a Pusiano. Dovremo affidare il progetto ad architetto e presentarlo per marzo''.
Bosisio Parini sarà l'ente capofila che procederà con l'affidamento dell'incarico: le risorse necessarie, tramite una variazione di bilancio che ha visto l'astensione della minoranza, sono state spostate sul capitolo giusto.

L'amministrazione da poco insediata intende anche procedere con la riqualificazione della piazza, da valorizzante con arredi nuovi e dando un accentramento con l'edificio ecclesiastico: in valutazione le modalità con le quali procedere, se con un concorso di idee, un progetto affidato a professionisti esterni o al tecnico comunale.

Sul capito sicurezza si intende implementare la video sorveglianza e installare il programma per la lettura delle targhe, grazie a un finanziamento regionale. Il comune sta anche chiudendo la convenzione con Bosisio per avere sul territorio alcune ore del comandante di polizia locale che diventerà così il responsabile anche del dipartimento di Cesana. Confermato poi, in base all'andamento della pandemia, il centro Zac e i laboratori, mentre la festa per gli anziani di Natale quest'anno salterà perché non tutti gli attori della compagnia teatrale amatoriale sono in possesso di green pass e dunque l'amministrazione ha preferito la sicurezza dei cittadini più anziani.

''Siete stati votati per questo: vediamo se riuscite a farlo - ha commentato dai banchi della minoranza Silvia Galli - Ringraziamo i tanti cesanesi che hanno votato il nostro: quello che potremo fare sarà poco ma li rappresentiamo e siamo qui per questo''.

M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco