• Sei il visitatore n° 339.461.632
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 24 dicembre 2021 alle 17:08

Costa: i disegni dei bambini della primaria proiettati sugli edifici per colorare il Natale

I disegni dei bambini appesi nei punti strategici del paese. A Costa Masnaga quest'anno i veri protagonisti degli addobbi natalizi sono proprio gli alunni della scuola primaria Aldo Moro. Le loro opere sono diventate un fascio luminoso, proiettato sugli edifici comunali.
L'idea arriva dall'artista Daniele Lorenzo Fumagalli, che ha chiesto la disponibilità delle scuole per un desiderio che aveva da diverso tempo: liberare la creatività dei più piccoli attraverso la forma artistica sul tema natalizio.
"Volevo uscire dalle solite rappresentazioni banali, come il bosco incantato o il paese dei balocchi che vediamo nelle grandi città, per fare qualcosa di più originale - ha spiegato - L'ho proposto alle scuole, anticipando che tutti i costi sarebbero stati coperti da uno sponsor che vuole rimanere anonimo".

Grazie al coinvolgimento delle scuole, Fumagalli è riuscito ad avere cinque disegni da proiettare, che sono poi diventati sei. "All'ultimo momento una persona mi ha chiesto di inserirne un altro che, a causa della leucemia, non frequenta la scuola e non ha potuto partecipare al concorso scolastico. Non solo siamo riusciti ad inserirlo, ma è stato fatto anche a costo zero"
I disegni si possono ammirare in comune (uno all'ingresso del municipio e l'altro sulla facciata interna), in piazza Colombo, nell'abitazione all'angolo di via Beretta Andina, alla scuola elementare e nell'edificio all'angolo di via Cadorna verso la stazione ferroviaria. "Ogni disegno ha la sua storia che il bambino racconta a modo suo. Il Natale è dei bambini, che godono di questo fascino. L'arte è quello che da la positività alla vita".

Fumagalli si è occupato anche delle proiezioni a Molteno, Suello, sulle montagne in Valsassina e a Onno, ma del progetto di Costa Masnaga è particolarmente soddisfatto: "Sono orgoglioso di questo lavoro perché ho dato la possibilità di potersi esprimere a persone che non ne avrebbero avuta. Spero quindi di essere riuscito a fare voci a chi non ha possibilità o ne ha diverse dalle mie. Infine, ho potuto dare vita a un mio sogno: la possibilità di far esprimere ai bambini la loro creatività, che non ha colore né razza".

Le insegnanti della primaria hanno chiesto agli alunni dì realizzare i disegni pensando al Natale. Ivana Ripamonti, maestra di italiano e arte ala primaria, ha coordinato il progetto, ha spiegato: "Daniele Fumagalli ci ha contattati in estate chiedendoci se potevamo far preparare dei disegni ai bambini per questo progetto. Abbiamo cominciato a lavorarci verso fine settembre, inizio ottobre e all'inizio non è stato facile pensare al Natale in un periodo che non è lo è, ma alla fine sono usciti davvero dei bei lavori".

Le docenti hanno scelto una decina di disegni per ciascuna classe e hanno poi fatto votare le classi tra di loro: i giudici sono stati proprio i bambini. "La scuola di Costa è molto improntata sulla musica e per la prima volta è stato fatto un progetto rivolto all'arte. Per me è stato bello: mi è piaciuto molto seguirlo e conoscere Daniele che crede nella creatività dei bambini. Il rischio di noi maestre, a volte, è quello di incanalarli fornendo loro alcune dritte, invece qui sono stati lasciati liberi di creare quello che volevano".
Dalla terza in su hanno lavorato in autonomia; mentre le prime e le secondo hanno avuto alcuni suggerimenti. I disegni, proprio per evitare influenze esterne, sono stati realizzati in classe, nei pomeriggi do arte e immagine.
"Spero che Daniele il prossimo anno ci proponga la stessa cosa - ha proseguito Ripamonti - Per noi è stato a costo zero, quindi un grande vantaggio perché a volte si rischia di dover selezionare, per ragioni ci risorse, un progetto a discapito di un altro, anche se magari entrambi sono validi".

Le maestre hanno comunque deciso di dare visibilità a tutti i lavori: li hanno quindi affissi sulla cancellata dell'istituto.
L'intera amministrazione comunale, per voce del sindaco Sabina Panzeri, ringrazia Fumagalli per aver offerto alla comunità queste installazioni: "L'augurio è che la loro luce, possa rappresentare la voglia di un'intera comunità per uscire insieme da questa situazione" ha commentato.
L'intera cittadinanza riceve gli auguri di buon Natale attraverso le immagini dei bambini che più degli adulti riescono a immergersi nell'atmosfera magica dì questo periodo dell'anno.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco