Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.608.105
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 06 gennaio 2022 alle 11:54

Rogeno: nella notte…va a fuoco il pontile sul lago. Indagini per risalire agli autori

Un incendio, questa notte, ha danneggiato il pontile del lago di Pusiano collocato in località Casletto di Rogeno. Un danno non solo superficiale perchè ha riguardato l'intera struttura, compreso il galleggiante che è andato a fuoco seppur parzialmente immerso nell'acqua e un danno ambientale per i detriti che si sono propagati, raggiungendo la riva e il canneto.
Con ogni probabilità, secondo i pochi elementi noti finora, un gruppo di persone stava facendo fuochi d'artificio sul lago quando, per motivi ancora da chiarire, qualcosa è andato storto e, forse a causa del forte vento, il fuoco ha raggiunto il pontile, propagandosi rapidamente. Era circa l'1.30 di notte.

Immediato l'intervento dei Carabinieri, che hanno avviato le indagini per scoprire le cause e risalire ai vandali e quello dei vigili del fuoco che invece hanno domato l'incendio, cercando di circoscrivere quanto più possibile il danno. Sul posto è arrivato anche il sindaco Matteo Redaelli: "Mi hanno svegliato ai carabinieri alle 3.30 dicendomi che al pontile c'erano i pompieri che stavano domando un incendio - spiega - Forse qualcuno stava facendo fuochi d'artificio, è scappato qualcosa e si è incendiato il pontile. Sono intervenuti i pompieri, che hanno fermato la propagazione dell'incendio".

L'intervento è stato tempestivo, ora però si cercherà di risalire agli autori del vandalismo: "È un atto difficilmente prevedibile e ora abbiamo avviato le indagini e fatto partire la denuncia. Abbiamo qualche elemento perchè qualcuno li ha visti e sentiti: chiedo che, se qualcuno ha informazioni utili, di rendere noto a me o alla polizia locale". La zona lacustre è anche dotata di telecamere che il comune e le forze dell'ordine provvederanno ad analizzare ai fini delle indagini: "Non è qualcosa che si può lasciare correre".

L'amministrazione ora dovrà anche pensare alla sistemazione del nuovo pontile: "Va ripristinato perché serve, ma dobbiamo anche organizzare una pulizia delle rive del lago per una questione ambientale". Il materiale bruciato, trascinato dall'acqua, ha infatti già raggiunto la riva.

"Diverse persone hanno sentito a lungo i botti nella serata di ieri - commenta l'assessore a ecologia e turismo Gianni Rossin - Se si fosse propagato a lungo, avrebbe potuto causare enormi danni, raggiungendo il bosco, il canneto e persino le case. Stiamo cercando gli elementi per risalire agli autori e far fronte al recupero del danno: oltre allo smaltimento e al ripristino del pontile, c'è il danno ambientale con i detriti che hanno raggiunto la riva".

Un altro rogo, di origine accidentale, aveva interessato il pontile a Casletto nel settembre 2017: quella volta le fiamme avevano avvolto la parte centrale. Un gruppo di ragazzi stava facendo foto artistiche quando una scintilla aveva causato il danno: sapendo di avere le ore contate per via delle telecamere presenti nella zona, i responsabili si erano auto denunciati.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco