Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 311.519.587
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 15 gennaio 2022 alle 10:36

Nibionno: truffatori in paese alla ricerca di anziani soli. Si rafforza la vigilanza privata

Il sindaco Laura Di Terlizzi
Attenzione a tutto campo sul controllo del territorio. Sono stati infatti segnalati alcuni truffatori a Nibionno mentre, dall'altro lato, l'amministrazione ha provveduto a incrementare il servizio di sorveglianza.
"La polizia locale ieri mi ha riferito di aver registrato più di una segnalazione da parte di un cittadino che aveva ricevuto telefonate piuttosto particolari. Fingendosi incaricati di aziende che facevano sondaggi, ignoti soggetti chiedevano se la persona in questione fosse un pensionato, se viveva solo...e domande simili" ha spiegato il sindaco Laura Di Terlizzi.
Non solo contatti telefonici, ma anche approcci personali sulla pubblica via. "Dalle informazioni che ho raccolto, i cittadini, soprattutto anziani, vengono avvicinati da una ragazza, ogni volta diversa e spesso giovane: queste persone si propongono per aiutare a portare la spesa a casa e, durante la camminata, si informano su dove vivono i cittadini, con chi, sugli orari in cui i figli passano per un saluto e dicono di voler passare in un momento successivo a consegnare un regalo".
Insomma, per secondi fini, questi truffatori sono alla ricerca di informazioni di carattere personale, che cercano di ottenere millantando conoscenze con le persone anziane.
Le segnalazioni provengono soprattutto dall'abitato di Cibrone. "Ho voluto comunicarlo tempestivamente ai cittadini, quantomeno per diffondere la notizia tra la popolazione giovane e arrivare ai figli o nipoti di queste persone. Chiunque dovesse venire a conoscenza di questi fatti è pregato di contattare la polizia locale e le forze dell'ordine - ha spiegato Di Terlizzi, precisando che l'ufficio si è già attivato - La nostra polizia locale è molto sensibile e ci tiene a far sì che non ci siano questi inganni e truffe rivolte alle persone deboli".
Un lavoro di controllo che avviene in sinergia con le forze dell'ordine.
Nibionno non è purtroppo nuova alle truffe: poco più di un mese fa, era stata individuata e segnalata una persona che cercava di raccogliere denaro porta a porta.
Sul versante più ampio di monitoraggio del territorio, invece, dall'inizio della prossima settimana comincerà un'intensificazione dei controlli di sicurezza nelle zone sensibili del territorio. Dopo una prova avvenuta negli scorsi mesi e grazie ai fondi disponibili nelle casse comunali, si è deciso di stipulare un contratto con una società privata per la sorveglianza passiva, che avverrà anche tramite la presenza di personale in borghese.
"Abbiamo aumentato il numero delle ore, portandolo a 300: sono ore che potremo utilizzare secondo l'esigenza". Tale servizio sarà arrivo sette giorni su sette. "Ci concentreremo sui luoghi sensibili, sulle ronde notturne alle attività commerciali e nelle zone dello spaccio - prosegue il primo cittadino - Gli agenti sono due, uno fisso e uno part-time e non riescono ad avere una presenza costante".
Da qualche anno infatti, un agente in servizio presso un altro comune, supporta l'ufficio, dedicandosi per un paio di giorni alla settimana alla parte burocratica. "L'obiettivo è integrare la risorsa a tempo indeterminato, per avere un ufficio di polizia locale più stabile, però ci sono vincoli di assunzioni. Quindi sopperiamo alla carenza tramite società private che operano contestualmente alla polizia locale allo scopo di garantire comunque sicurezza ai cittadini".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco