Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 311.525.427
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 15 gennaio 2022 alle 14:27

Rogeno: la Squadra Mobile scova un 'bazar della droga', arrestato un pusher

Lo stupefacente posto in sequestro
Nuova operazione antidroga sul territorio comunale di Rogeno, non nuovo al fenomeno dello spaccio. Nel pomeriggio di ieri personale della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Lecco ha effettuato un mirato servizio nell'area boschiva adiacente a via Provinciale. Il "movimento" venutosi a creare nelle vicinanze dell'intersezione con via Delle Brianne, non era infatti passato inosservato, con tanto di segnalazioni circa un possibile nuovo bazar della droga.
Ieri dunque, tre soggetti accampati in attesa degli acquirenti, hanno ricevuto la "visita" delle divise. All'arrivo dei poliziotti si è scatenato il fuggi fuggi. Dopo veloce inseguimento uno dei giovanotti è stato però acchiappato venendo trovato in possesso di vari sacchetti contenenti un piccolo campionari di sostanze stupefacenti, tra cocaina (16.8 grammi lordi), eroina (80 grammi circa) e hashish (80 grammi). Con sè, l'uomo, A.K. le iniziali, classe 1993, aveva anche 355 euro e alcuni telefoni cellulari.
Inoltre nel bivacco dove gli spacciatori stanziavano e preparavano lo stupefacente da cedere ai clienti, gli agenti hanno rinvenuto poi un altro sacchetto di plastica contenente dell'altra cocaina per 102.5 grammi lordi, sostanza nascosta sotto un mucchietto di terriccio.
Vista "l'organizzazione" facile immaginare che lo smercio di droga fosse ormai stanziale. Nell'accampamento sono stati trovati infatti generi alimentari, coperte, sacchi colmi di immondizia, sacchetti di diavolina per accendere il fuoco e taniche usate come sgabelli.
Il fermato è stato dunque accompagnato in Questura e successivamente arrestato per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
Nella mattinata odierna, presso il Tribunale di Lecco ha avuto luogo il processo direttissimo. A carico dello straniero è stata disposta la custodia cautelare in carcere.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco