• Sei il visitatore n° 352.720.894
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 16 gennaio 2022 alle 18:22

Perchè Berlusconi ce la potrebbe fare

Antonio Conrater
Dico subito che io sono di parte perché sono a Lecco responsabile dei SENIORES di FORZA ITALIA e noi "seniores" siamo particolarmente impegnati a sostenere la candidatura Berlusconi.
Gli attacchi di questi giorni nei suoi confronti sono dovuti solo al fatto che per la prima volta in Italia toccherebbe a un rappresentante del Centro-Destra salire al Quirinale.
Finora c'è sempre stato un tacito "veto" nei confronti degli uomini di Centro-Destra.
Ma questa volta ci sono a mio modo di vedere 4 argomenti "forti" che possono spostare gli equilibri a favore della sua candidatura.
La prima è la situazione internazionale caratterizzata da venti di guerra che stanno soffiando anche vicinissimo a noi ( basti pensare all' Ucraina ).
Io credo che le Cancellerie Europee , la Nato e i nostri Alleati Americani guardino con preoccupazione al Quirinale dove si augurano di avere in questi difficili momenti uomini particolarmente preparati e affidabili.
Berlusconi è l'unico uomo politico italiano che ha parlato davanti al Congresso Americano con un successo di applausi paragonabile a quello avuto da Mattarella alla Scala.
La seconda è l'incognita elettorale del 2023 in Italia : ci si attende un grande successo del Centro Destra e la presenza di Berlusconi al Quirinale garantirebbe tutti da possibili posizioni estreme che possano impensierire i nostri amici e alleati internazionali.
La terza è rappresentata dalla difficoltà di mantenere Draghi a palazzo Chigi con un Presidente della Repubblica che non sia né Mattarella né Berlusconi.
Difficile pensare che Draghi possa rispondere a Casini o Amato.
Mentre tutti ricordano che fu proprio Berlusconi che chiamò Draghi per proporlo all'Europa come Presidente della BCE.
Infine l'Europa : proprio ieri Weber il referente del Partito Popolare Europeo ha pubblicamente espresso il suo sostegno alla candidatura di Berlusconi al Quirinale.
L'Europa in questa delicata fase di transizione ha sicuramente bisogno di chi come Berlusconi sa essere gande amico degli Americani ma anche capace di rapporti diretti molto utili con la Russia di Putin.
Antonio Conrater
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco