• Sei il visitatore n° 344.919.900
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 18 gennaio 2022 alle 08:54

Castello B.za, Covid: primo calo  dei positivi. Tanti giovanissimi

Per la prima volta dall'inizio della quarta ondata si è manifestato un calo dei cittadini positivi al Coronavirus. Lo scorso lunedì 10 gennaio era stato toccato il picco dei contagi - più alto dall'inizio della pandemia - con 105 abitanti simultaneamente affetti dal virus. Da quella data, durante gli scorsi sette giorni, il numero dei cittadini positivi è andato calando. È passato dai 99 positivi - di mercoledì 12 - agli 88 abitanti positivi nel giorno di domenica 16 gennaio. Un segnale che lascia intravedere i primi rallentamenti nella diffusione della pandemia nella quarta ondata. Durante la scorsa settimana non sono mancati i nuovi contagi che sono risultati 67. Un valore che - nonostante risulti elevato in rapporto alla popolazione - è inferiore rispetto ai contagi registrati durante i primi sette giorni di gennaio quando gli abitanti brianzollesi a contrarre il virus furono 73.



Un rallentamento della circolazione del Covid-19 che sembra comunque essere parziale. Infatti, durante lo scorso fine settimana - da venerdì 14 a domenica 16 - sono stati segnalati ben 32 casi di positività dei 67 emersi durante gli scorsi sette giorni. Per quanto i numeri del week end possano essere influenzati dai ritardi nella comunicazione dei dati, i loro valori assoluti restano significativi. Un ruolo importante, nella decrescita del numero di persone positive, è stato quello svolto dalle nuove guarigioni delle persone che avevano contratto il virus fra la fine del 2021 e i primi giorni del 2022. Permane alto il numero degli abitanti - pari a 42 - posti in isolamento cautelativo per essere entrati in contatto stretto con persone successivamente risultate positive.


Per quanto concerne la distribuzione dei casi di positività in rapporto all'età della popolazione, si segnala - per la prima volta dall'inizio della quarta ondata - una crescita sostenuta dei casi fra bambini e giovani con età inferiore ai 19 anni. Al termine della scorsa settimana - in questa fascia di popolazione - risultano 22 abitanti positivi a fronte dei 12 casi registrati al termine della settimana precedente. Resta elevato anche il numero dei positivi nella fascia di età fra i 20 e i 30 anni, pari a 23. A differenza di quanto è accaduto per le persone più giovani, dove i contagi sembrano persistere se non aumentare, nelle altre fasce di età fra i 30 e i 70 anni è stato registrato un calo dei casi. In particolare, sempre negli scorsi sette giorni, nella fascia di età fra i 30 e i 50 anni i cittadini positivi sono diminuiti passando da 26 a 16 mentre i casi fra i 51 e i 70 anni sono scesi da 24 a 20. Stabile la situazione fra gli over 70 con 7 casi segnalati. La distribuzione fra maschi e femmine segna 45 casi di positività fra gli uomini - dato in diminuzione - e 43 casi fra le donne, valore stabile.


Sul versante delle vaccinazioni proseguono gli andamenti già emersi durante le scorse settimane. La somministrazione delle terze dosi continua a mantenersi su valori più elevati rispetto le prime e le seconde dosi. Durante la scorsa settimana sono stati 216 i cittadini brianzollesi che hanno ricevuto la cosiddetta dose "booster". Continua a diminuire lentamente il numero dei cittadini che non hanno ricevuto nessuna dose di vaccino. Se il fronte dei non vaccinati - lo scorso 5 gennaio - contava 437 abitanti su una popolazione totale di 2605 cittadini, il numero di persone che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è sceso ora - complice anche l'obbligo vaccinale e il super "green pass" - a quota 401.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco