Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.323.579
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 19 gennaio 2022 alle 21:56

Missaglia, 'ricatti hard': il gup non concede la continuazione sulle due condanne al 25enne

Nessuna continuazione fra le condanne maturate in questi anni: N.B.F., 25enne residente a Missaglia, dovrà scontare la pena inflittagli nella sua interezza.
A sciogliere la riserva nelle scorse ora, è stato il giudice per l'udienza preliminare del tribunale di Lecco Nora Lisa Passoni, esaminando l'istanza presentata dall'avvocato Stefano Mandelli, difensore del giovane che aveva chiesto di mettere in continuazione appunto, le due condanne - entrambe in rito abbreviato - da 4 anni e 8 mesi rimediate per le note vicende dei ''ricatti hard''. La prima sentenziata del gup di Monza per fatti avvenuti in quella provincia e la seconda dal collega di Lecco Paolo Salvatore (oggi presidente facente funzioni della sezione penale del Tribunale) per una brutta storia di estorsioni e tentate estorsioni a sfondo sessuale con vittima un dirigente di banca del Canturino; a queste si aggiungono ulteriori 10 mesi per un reato minore.
Secondo il gup, ad essere carente sarebbe l'elemento di unicità del disegno criminoso: il beneficio premiale della continuazione - che, di fatto, avrebbe scontato al missagliese molti mesi di carcere - non può dunque essere concesso in virtù della reiterazione del reato. L'avvocato Mandelli si riserva nei prossimi giorni di ricorrere in Cassazione.
Articoli correlati:
14.07.2021 - Ricatti hard ad un bancario: 4 anni e 8 mesi al missagliese ritenuto al vertice del sistema. Condanne più lievi ai complici
04.05.2021 - Ricatti hard ad un bancario: chiesto il rito immediato per i tre giovani casatesi indagati
12.03.2021 - Casatese: giovanissimi davanti al giudice per un presunto giro di ricatti hard
22.07.2020 - Incontri sessuali e ricatti hard con vittime due preti: 4 anni e 8 mesi la pena più alta
12.06.2020 - Per i ''ricatti hard'' ai preti, patteggiamenti ed abbreviati. L'udienza slitta a fine giugno
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco