Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 328.203.774
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 20 gennaio 2022 alle 10:47

Cassago: da Como in arrivo le terre di scavo all’ex cementeria

Nei prossimi sei anni alla cava dell'ex cementeria di Cassago, condivisa con il territorio di Bulciago, arriveranno 500 mila metri cubi di terre di scavo. Queste ultime giungeranno dal cantiere della Tremezzina, dove verrà realizzata una galleria di quasi nove chilometri tra i comuni di Colonno e Griante. L'operazione inizierà nel 2022 per terminare poi nel 2028. In questi anni le terre di scavo comasche attraverseranno il lago su una chiatta in direzione Mandello, tappa da cui poi partiranno alla volta dei comuni a cui sono destinate.

La minoranza consiliare di Progetto Cassago Democratica, constatando che su base giornaliera circa trenta camion transiteranno mediamente sul territorio cassaghese, ha scritto sulla sua pagina Facebook il suo pensiero su questa importante decisione, ponendo l'accento sull'attenzione nei confronti dei cittadini perché vengano disturbati il meno possibile dalle movimentazioni del materiale in arrivo: "è fuori discussione l'effetto positivo che avrà il sito dell'ex cava di Cassago-Bulciago da questi conferimenti in termini di recupero ambientale rappresentando più del 40% del quantitativo stimato per l'intero riempimento dell'ex cava''.

''Rispetto invece ai movimenti dei mezzi che verranno alimentati dalla attività dovranno essere i due Comuni, congiuntamente, a vigilare e collaborare con la proprietà per attenuare il più possibile e gestire gli impatti ambientali dovuti al rumore e al traffico, tenuto conto che, con ogni probabilità, gli autocarri potrebbero viaggiare anche di notte e con loro funzionare, in cava, anche le ruspe per la movimentazione delle terre".
M.Bis.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco