Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 328.037.471
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 26 gennaio 2022 alle 15:35

Molteno: il sindaco alle scuole medie per parlare di rifiuti

Incontro con il sindaco per parlare di pulizia del territorio. Le classi terze sezione A e D della scuola secondaria di Molteno hanno partecipato, nella mattinata di lunedì 24 gennaio, a un incontro on line con il sindaco di Molteno Giuseppe Chiarella sul tema dei rifiuti e della raccolta differenziata. "L'incontro si inserisce in un più ampio progetto denominato "Service learning", ovvero gli alunni, all'interno del loro percorso didattico scelgono di mettersi al servizio del territorio per un obiettivo comune, nel campo appunto di una Molteno e anzi prima di una scuola, più pulita" spiegano dalla scuola.

L'incontro con il sindaco è servito a raccogliere informazioni e consigli utili per meglio definire il loro intervento. Sono state numerose le richieste che i ragazzi hanno rivolto al sindaco, dal numero di cestini, a qual è il ruolo di Silea, alle iniziative ecologiche in atto fino a chi si occupa della pulizia in paese. Il comune ha in forze un operatore ecologico e altre persone prestano la loro opera per precise prescrizioni di lavori utili. "Purtroppo capita spesso che si pulisca e il giorno dopo si ritrovi ancora sporco - ha detto il sindaco - Immancabilmente ci sono rifiuti proprio davanti alla scuola di chi mangia e beve sulla panchina dello scuolabus. Sono amareggiato: possibile che non si veda il cestino a pochi metri?".


Lo ha anche testimoniato un reportage fotografico degli alunni, a scuola e nei vari comuni dell'istituto comprensivo, attuata come prima attività del progetto: bottiglie di birra abbandonate, sacchetti di patatine finite sul marciapiede, cestini strapieni a scuola. Come ha rilevato il primo cittadino, si tratta di ulteriori costi a carico della collettività, evitabili se ognuno si sentisse più responsabile. "Il cambiamento deve partire da noi stessi, dalla nostra casa, dalla vostra scuola in cui ci impegniamo nella raccolta differenziata" ha sottolineato Chiarella.

Proprio anche sulla base dei dati della raccolta differenziata, gli alunni decideranno come scendere in campo contro i rifiuti; sono in valutazione una giornata ecologica oppure una campagna pubblicitaria per una Molteno pulita, o anche più cestini a scuola. Il progetto intende promuovere l'iniziativa degli alunni, raccordandosi però con il territorio.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco