• Sei il visitatore n° 338.902.468
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 10 febbraio 2022 alle 09:09

Annone: i commenti politici sulla lettera di Silea

La lettera di risposta ai due cittadini che, con una missiva lasciata nella cassetta postale del paese, hanno sollevate critiche al nuovo progetto di impianto di digestione anaerobico ad Annone Brianza è stata sottoscritta da entrambi i gruppi consiliari che, dopo aver lavorato insieme per la sottoscrizione della nuova convenzione - approvata a fine luglio - hanno deciso di prendere posizione comune su un tema che da sempre tocca la sensibilità dei cittadini. Alla lettura del documento, hanno fatto seguito una serie di interventi da parte dei consiglieri.

Sul fatto che la risposta sia stata sottoscritta anche dal gruppo di minoranza, la consigliera Laura Bartesaghi ha sottolineato il rapporto di collaborazione instaurato con la minoranza: "Conosciamo l'impegno e la collaborazione creata in questi anni. È giusto che ci siano posizioni diverse e ci siano due gruppi: se c'è un punto in comune, è meglio mettere insieme le energie presenti piuttosto che barricarsi sulle proprie opinioni. Il clima che si è creato ora non può che portar bene all'amministrazione".

Del medesimo avviso il sindaco Patrizio Sidoti: "Grazie alla minoranza perché abbiamo lavorato bene sulla nuova convenzione. La sede dove portare i problemi è il consiglio comunale che poi decide su eventuali modifiche. Preciso che i 2000 mq non vengono tolti, ma viene ampliato l'impianto esistente. Sugli odori del 2015, ricordo che la precedente amministrazione aveva elogiato il progetto, ma mancava l'abbattimento dell'ammoniaca: dopo la spesa di 700.000 euro di Silea non ci sono stati problemi. In ultimo credo che ci siano stati attacchi personali alla mia persona che potevano essere evitati perché penso di essere qui a lavorare per il bene comune".

Anche la minoranza si è espressa sulla risposta congiunta: "Questa missiva mi lascia perplesso sia da un punto di vista della forma perché non è sottoscritta sia perché poteva avere un senso istituzionale maggiore ed essere protocollata - ha affermato il consigliere Luca Marsigli - Se ci sono questioni che devono essere dibattute in consiglio, lo strumento è la forma. Stiamo dando una forma a una lettera inserita nella cassetta postale dei cittadini: la nostra risposta è apprezzabile perché prendiamo le rimostranze di alcuni cittadini e cerchiamo di dare un contenuto concreto. Facciamo questo comunicato perché il 28 luglio abbiamo deliberato la convenzione con Silea sul nuovo impianto: c'è stata una concertazione comune che ha portato a redigere il testo nell'interesse esclusivo di Annone. Pensiamo di sottoscrivere questa lettera perché la convenzione votata all'unanimità ci appartiene sia nella forma che nella sostanza. La convenzione è in continuità con quella del 2008: nessuno ha voluto tacitare quanto fatto prima, ma partire da un presupposto chiaro. Il nuovo impianto avrà una tecnologia diversa rispetto alla convenzione precedente. Questo comunicato non significa per noi essere supini alla maggioranza o al sindaco, ma per l'interesse della comunità: il resto non conta".

La capogruppo Federica Bartesaghi ha rimarcato l'atteggiamento costruttivo che si è instaurato con la nuova amministrazione: "Chi ha seguito la campagna elettorale del 2019, sapeva che ero dell'idea di una lista unica avviando una collaborazione, di cui ho parlato nel discorso di inizio di legislatura. Dopo anni, qui ad Annone siamo riusciti a costruire un'amministrazione in cui maggioranza e minoranza vanno d'accordo. Abbiamo idee diverse come può essere la tariffazione puntuale ma ne parliamo. Noi siamo sempre stati disponibili e allo stesso tempo siamo stati coinvolti in quasi tutte le decisioni. Cerchiamo di sdoganare l'idea che maggioranza e minoranza non debbano andare d'accordo: mi sono candidata per il bene del paese e spero che le critiche dei cittadini siano costruttive. Penso che la lettera di risposta e tutto il lavoro fatto insieme possa essere un buon lavoro. Da parte nostra abbiamo cercato un tecnico e incarico il CEO di una società di Lomazzo con curriculum interessante perché questa società si occupa di problemi sull'acqua: un tecnico con competenza in questo senso è importante. Come amministrazione siamo davvero presenti: è faticoso lavorare e la dimostrazione è che non ci persone che si impegnano in politica, quindi ai cittadini dico avanti con le critiche ma fatte in modo gentile perché lavoriamo tutti per il benessere della cittadinanza e un grazie alla maggioranza per averci coinvolti".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco