• Sei il visitatore n° 332.670.407
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 15 febbraio 2022 alle 08:18

Cassago e Cremella: Marabese e Pirovano incontrano il neoeletto consiglio dei ragazzi

Si tinge di rosa il consiglio comunale dei ragazzi di Cassago e di Cremella. Lo scorso dicembre Alice Casiraghi è stata eletta sindaco del consiglio dei ragazzi, mentre Elena Bonetti e Celeste Carrino sono state elette vicensindaco. D'altronde non poteva essere altrimenti dal momento che le prime cittadine dei rispettivi paesi, Cassago e Cremella, sono entrambe donne. Proprio Roberta Marabese e Ave Pirovano mercoledì 9 febbraio hanno incontrato una parte del consiglio comunale neoeletto, quello formato dai consiglieri della scuola secondaria di primo grado.

Le amministratrici in classe, a lezione con i ragazzi

"Il progetto è già presente nella nostra scuola da diversi anni" - ci ha raccontato il professore Gianluca Alzati, che ha curato l'iniziativa insieme ad altre colleghe - "Avevamo già avuto due mandati con la precedente amministrazione, ma poi tutto si è interrotto a causa della pandemia, perché proprio due anni fa avremmo dovuto fare le nuove elezioni". Con il consiglio dei ragazzi gli studenti hanno la possibilità di dire la loro, confrontarsi con le istituzioni e avanzare proposte per la risoluzione di problemi che ai più potrebbero risultare invisibili. Proprio per questo le amministrazioni di Cassago e di Cremella hanno continuato a tenere i contatti con l'Istituto comprensivo Agostino di Ippona e il professore Alzati per non perdere l'opportunità di riproporre il progetto.
La politica ha i suoi tempi e il percorso che ha portato all'elezione del nuovo consiglio in carica è iniziato il novembre scorso, quando le classi prime e le seconde delle medie e le quinte e le quarte delle elementari hanno votato per le primarie. Il giorno delle elezioni invece è andato in scena a dicembre, quando una postazione è stata montata nell'atrio delle scuole per consentire a tutti i ragazzi di votare.

Il sindaco di Cassago, Roberta Marabese

Insieme a Gianluca Alzati, che ha promosso l'iniziativa alle scuole medie, le maestre Federica Fusi della primaria di Cassago e Carla Citterio delle elementari di Cremella sono state il punto di riferimento per le elezioni dei più piccoli. Nulla però si sarebbe potuto realizzare senza il supporto dalla preside dell'istituto comprensivo, Miriam Iaccarino, che ha fortemente voluto il progetto. "Dopo l'elezione era previsto una consiglio comunale aperto in aula consigliare a Cassago con i sindaci e le giunte, ma visto che gli assembramenti sono ancora sconsigliati lo abbiamo rimandato", ha spiegato il professor Alzati. Le prime cittadine di Cassago e Cremella hanno però voluto incontrare gli eletti: mercoledì 9 febbraio Roberta Marabese e Ave Pirovano hanno incontrato i consiglieri delle medie, riunitisi a ferro di cavallo come in vera aula consigliare. Nei prossimi giorni i sindaci passeranno a congratularsi anche con gli eletti delle elementari.
I ragazzi, da quanto ci ha raccontato Alzati, non si sono fatti intimorire dalle autorità e con piglio politico invidiabile hanno avanzato proposte, fatto osservazioni e considerazioni di fronte alle prime cittadine. "Sono stati tutti molto seri, qualcuno si è detto anche pronto a ricevere consigli e contributi dai compagni sugli aspetti che potrebbero essere migliorati nella scuola", ha raccontato il professore.

Ave Pirovano, sindaco di Cremella

Oltre a partecipare con fascia tricolore durante le festività civili, il consiglio comunale dei ragazzi negli anni si è reso partecipe anche di iniziative sociali e culturali come "Puliamo il mondo" oppure mostre artistiche, in cui i consiglieri hanno guidato i visitatori analizzando storie, fotografie e disegni.
Durante il nostro incontro Gianluca Alzati ha ricordato con ammirazione le istanze avanzate dagli studenti: "i ragazzi hanno chiesto un ampliamento della biblioteca perché effettivamente con i tanti libri arrivati nell'ultimo periodo il locale si è rivelato essere troppo piccolo. È emerso anche il problema della gestione del traffico davanti alla nostra scuola alla mattina e al pomeriggio, quando i ragazzi escono". Il distanziamento fisico e la pandemia hanno interrotto i viaggi scolastici che prima venivano proposti dalla scuola, per questo i ragazzi hanno chiesto anche di riprendere a fare le gite. La nuova generazione si è rivelata attenta anche a questioni sociali per le quali negli ultimi anni si è sviluppata una certa sensibilità: "hanno parlato di barriere architettoniche e della possibilità di istituire uno sportello psicologico comunale, perché anche chi non potesse permettersi uno psicologo privato trovi un appoggio garantito dal comune". I sindaci hanno fatto la loro parte, rispondendo alle domande, spiegando la funzione dell'assistente sociale, la gestione dei fondi comunali e i limiti di spesa, rendendosi disponibili a venire incontro ai ragazzi nei miglioramenti che è possibile apportare.
Se il buongiorno si vede dal mattino, possiamo dire che la carriera politica dei giovani consiglieri è appena iniziata.

Il consiglio dei ragazzi è presieduto dal sindaco Alice Casiraghi, che frequenta le scuole medie. I consiglieri della scuola secondaria di primo grado sono: Alice Folci, Tommaso Giussani, Cristian Mapelli, Eleonora Dal Santo e Alice Canzi. Alla scuola primaria di Cremella sono stati eletti Elettra Bonetti, che ricoprirà il ruolo di vicensindaco e il consigliere Michele Panzeri. Mentre alle scuole elementari di Cassago Celeste Carrino ricoprirà il ruolo di vicesindaco, supportata, in qualità di consiglieri, da Agnese Ghezzi, Sveva Proserpio e Michele Pietrafesa.

M.Bis.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco