• Sei il visitatore n° 361.794.843
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 09 marzo 2022 alle 15:09

AIDO Cassago tira le somme: 2021 in positivo e 387 iscritti

Nonostante gli alti e bassi della pandemia il gruppo Aido di Cassago si dichiara soddisfatto dell'appena concluso 2021. È questo il bilancio dell'Associazione Italiana Donatori Organi cassaghese riunitasi lunedì 7 marzo nella sala civica di Oriano alla presenza di Enrica Motterlini, vicepresidente vicario dell'Aido della provincia di Lecco.
"Senz'altro il 2021 è stato un anno più positivo del 2020. Soprattutto verso la fine dell'anno abbiamo partecipato a più eventi comunali che hanno portato a nuovi iscritti, in tutto ad oggi contiamo 387 iscritti solo nella nostra sezione. Purtroppo, non si è potuto realizzare tutto quello che avevamo in programma. Per esempio, abbiamo dovuto rimandare ancora la cena sociale a causa della pandemia" ha dichiarato Irene Rovelli, segretario del gruppo cassaghese.

Un'immagine dell'assemblea convocata nei giorni scorsi a Cassago

Con il piano vaccinale nazionale in stato avanzato, i membri del direttivo guidato da Pierluigi Fumagalli vorrebbero riprendere le attività di sensibilizzazione dell'associazione ai ritmi pre-pandemici: "per il 2022 ci promettiamo di fare più incontri nelle scuole. Prima del Covid-19 andavamo alle scuole medie di Cassago a incontrare i bambini che si dimostravano molto interessati all'argomento. Insieme al nostro presidente c'era Lorenzo Colzani, consigliere del direttivo, che essendo medico si occupava della spiegazione di quella parte, poi si aggiungeva sempre la testimonianza di qualche persona che aveva beneficiato di un trapianto", ha raccontato il segretario.
L'obiettivo ultimo dell'Aido è sensibilizzare su un tema - quello della donazione degli organi - che ancora spaventa. Per questo l'operato dell'associazione cassaghese passerà anche attraverso i banchetti nelle feste di paese, come la Festa d'Autunno o il Natale di Solidarietà. "A ottobre organizziamo una giornata in cui vendiamo l'anthurium e attraverso alcuni opuscoli parliamo della missione dell'Aido. È un momento sempre positivo per la nostra associazione e per questo lo riproporremo anche quest'anno", ha raccontato Irene Rovelli.
Le sorti del gruppo cassaghese, però, sono ancora incerte: sebbene il direttivo attuale rimanga in carica fino al 2024, la presenza di tanti piccoli gruppi Aido nelle vicinanze potrebbe far propendere alcuni per la fusione. Per chi volesse approfondire quali sono le attività portate avanti dal gruppo, l'Aido di Cassago si ritroverà nella sala civica di Oriano lunedì 4 aprile per una riunione aperta a tutti i soci e i non soci.
"Abbiamo chiuso e comunicato il bilancio del 2021 ai soci. Andiamo avanti tranquilli per questo 2022 con la volontà di essere sempre più presenti agli eventi del territorio, essere vicini al provinciale e dare una mano ai gruppi intorno a noi. Siamo un gruppo forte e unito ma per andare avanti abbiamo bisogno di forze giovani. Alcune le abbiamo già e spero che al rinnovo del direttivo nel 2024 ci sia qualcuno che mi sostituisca, perché vorrei lasciare il mio posto a loro. Non è facile andare avanti, ci vuole molto impegno, ma sono fiducioso", le parole conclusive del presidente dell'associazione Pierluigi Fumagalli.
M.Bis.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco