• Sei il visitatore n° 361.804.870
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 12 aprile 2022 alle 08:26

Cassago: taglio del nastro per il parco giochi inclusivo

Domenica 10 aprile alle ore 14 presso l'area Rus Cassiciacum a Cassago si è tenuta la cerimonia di inaugurazione di un'iniziativa all'insegna dell'inclusione: un parco giochi per tutti, al quale tutti i bambini possono avere accesso, nessuno escluso.

Il taglio del nastro. Seconda da sinistra l'assessore regionale Alessandra Locatelli

Il parco giochi inclusivo è ad opera dell'architetto Marco Roveia, tecnico comunale, il quale ha rispettato i bisogni dei più piccoli e creato dei giochi su misura per tutti coloro che presentano delle disabilità. All'evento era presente Alessandra Locatelli, assessore alla famiglia, solidarietà sociale, disabilità e pari opportunità di Regione Lombardia, già intervenuta a Cassago in altre occasionui.

''È una grande soddisfazione - ha dichiarato l'assessore - essere qui ad inaugurare uno dei tanti parchi gioco inclusivi presenti sul territorio regionale. Mi complimento con l'Amministrazione comunale che ha reso questo parco un luogo non solo di gioco e socializzazione, ma anche di inclusione".

Il parroco don Giuseppe

"Il gioco rappresenta un momento fondamentale nella crescita e nello sviluppo delle relazioni sociali per i bambini e garantire a tutti il diritto al gioco è una nostra priorità. Nelle scorse settimane come Regione Lombardia abbiamo approvato i criteri di finanziamento del Fondo per l'inclusione delle persone con disabilità: a disposizione ci sono 13 milioni di euro per l'attuazione di attività ludico-sportive, come appunto la realizzazione e l'adeguamento di parchi gioco inclusivi: l'obiettivo è fare in modo che tutti i Comuni lombardi possano al più presto dotarsi di spazi come questo, per compiere un significativo percorso di inclusione e accessibilità" ha proseguito Locatelli.

Al microfono l'onorevole Ferrari

Alle sue parole hanno fatto seguito quelle del sindaco Roberta Marabese che, molto emozionata, ha evidenziato con fierezza l'importanza dell'iniziativa portata a termine. ''Tutti possono giocare, nessuno escluso. Devono essere eliminate le barriere e siamo orgogliosi di poter inaugurare un parco inclusivo. è la realizzazione di un sogno, sono emozionata e orgogliosa di questo progetto''.

All'evento - oltre ai referenti di alcune associazioni e al parroco don Giuseppe Cotugno - era presente anche Roberto Ferrari, deputato ed ex sindaco di Oggiono. ''Tutti i bambini si possono svagare e divertire grazie all'amministrazione comunale che ha voluto impiegare risorse per questa finalità. E' un palcoscenico naturale, un dono. Una scelta di inclusione che parte da questo parco''.

Dopo il taglio del nastro, avvenuto con tanta gioia ed emozione, tutta la comunità presente ha potuto usufruire del parco, soprattutto i bambini, per i quali sono stati istituiti laboratori e giochi di condivisione.

Il pomeriggio si è concluso in serenità e spensieratezza insieme al lancio dei palloncini e musica dal vivo.

M.T.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco