• Sei il visitatore n° 332.043.100
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 02 maggio 2022 alle 08:59

Un bellissimo esempio di burocrazia da raccontare

Ildefonso Ghezzi
E' sabato 30 aprile ore 11 mi trovo a Casatenovo con i miei fratelli a casa di nostra madre ultranovantenne perché aveva ricevuto da ENI una bolletta del gas monstre 2900.00 euro.
Tirate fuori le carte decidiamo di chiamare il numero verde senza però molte speranze di arrivare a capire come fare per questa bolletta.
Ci risponde una voce gentile che ci dedica almeno 20 minuti con professionalità e gentilezza, entrando nel merito, leggendo con noi le bollette precedenti, la storia degli ultimi anni del contatore di nostra mamma e, poiché il contatore era stato sostituito di recente, ci suggerisce di richiedere formalmente la fotografia del vecchio contatore dove era indicata l'ultima lettura affinchè potessimo verificare se ci fossero degli errori. Dopo averci dato mail a cui inviare la richiesta ci ha anche spiegato cosa fare per rateizzare l'importo qualora venisse confermato. Dopo averci chiesto un recapito telefonico ci salutiamo cordialmente.
Beh, ci siamo detti, comunque vada a finire la vicenda non avremmo mai pensato di trovare tanta qualità in una voce da numero verde.
Dopo aver inviato la mail di richiesta, ognuno a casa sua a pranzo.
Intanto che noi si pranza Lei va a scartabellare tra carte e bollette e Incredibilmente dopo 2 ore una telefonata dalla signora del numero verde ci informa di aver fatto Lei la ricerca, e che dalla foto si evidenziava un errore materiale nell'ultima lettura del vecchio contatore: 9182 mc anziché 5182 . Ci da tutte le informazioni relativamente a chi segnalare il fatto e come richiedere il nuovo importo corretto con l'annullamento della fattura monstre.
Beh! Abituato ad una burocrazia auto referenziata e che non vede l'ora di sganciare il cittadino che a lei si rivolge, che non vede l'ora che suoni la sirena per andarsene a casa, che una volta che ti ha risposto se ne frega del tuo problema e della sua soluzione. Ebbene trovarsi di fronte a una persona che dopo aver fornito tutte le informazioni, (che è suo dovere) si prende cura del tuo problema, va a fondo della questione e ti da la soluzione non è davvero normale ed è per questo che invio questa lettera con preghiera di pubblicarla.
Mi spiace di non aver chiesto il nome della nostra interlocutrice perché avrei voluto ringraziarla personalmente non solo per il positivo risultato della sua ricerca, ma soprattutto per essersi presa CURA DI NOI. Questo è quello che tutti noi vorremmo dalla burocrazia e questo è davvero uno splendido esempio.
Gli esempi si fanno per essere imitati e riprodotti ..... SPERIAMO.
Ildefonso Ghezzi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco