Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.906.103
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 13 maggio 2022 alle 17:32

Casatenovo, Galbiati sul caso Conad: ''ogni scelta consideri anche le ricadute sociali''

Sulla vicenda Conad/Cooperativa dei Lavoratori della Brianza si è espresso anche il sindaco di Casatenovo Filippo Galbiati attraverso una nota che pubblichiamo integralmente. Pur non volendo entrare nel merito degli aspetti più tecnici della questione, il primo cittadino esprime la vicinanza ai lavoratori da parte dell'amministrazione comunale, auspicando che ''le scelte aziendali, indubitabilmente assunte nel percorso di piena legittimità ed autonomia, tengano in grande considerazioni le ricadute sociali che possono generare''.
Il pensiero va chiaramente ai 16 dipendenti Conad che rischiano di restare senza un'occupazione se nessun'altra azienda deciderà di subentrare al marchio della grande distribuzione, nella gestione dei locali di Via Verdi di proprietà della Cooperativa, nel frattempo in liquidazione. Un altro importante punto di riferimento per la storia commerciale di Casatenovo, la cui esistenza è al momento appesa ad un filo.

Di seguito la nota stampa del sindaco Galbiati:

L'Amministrazione comunale sta seguendo da vicino la vicenda Conad/ Cooperativa Lavoratori della Brianza.

Sono nostro prioritario interesse la salvaguardia dell'occupazione dei 16 lavoratori ed il destino del sito commerciale.

Nei giorni scorsi ho incontrato dapprima rappresentanti dei lavoratori, ho preso poi contatti con i rappresentanti sindacali ed il referente di Conad per la nostra zona. Siamo in contatto con l'Avv. Greco, commissario liquidatore.

Il Comune non ha competenze dirette nelle crisi aziendali, ma come in precedenti occasioni si pone come un interlocutore che può favorire relazioni e processi positivi tra i soggetti coinvolti, anzitutto rappresentando con forza le istanze dei lavoratori.

Non intendo entrare pubblicamente, in questa fase delicata, nello specifico e nei dettagli tecnici di una vicenda ancora in fieri e complessa, che richiede prudenza ed impegno.

A tutti soggetti coinvolti ribadisco pubblicamente, quanto già comunicato. Ci attendiamo sempre che, anche nei modi e nei tempi, le scelte aziendali, indubitabilmente assunte nel percorso di piena legittimità ed autonomia, tengano in grande considerazioni le ricadute sociali che possono generare.

Se le difficili scelte aziendali rischiano di generare perdita di lavoro e disoccupazione come sappiamo, mi attendo che, in questa fase, la prudenza ed il tempo utile ad esperire soluzioni positive possano rivelarci una volta di più la responsabilità sociale di tutti i soggetti coinvolti

Casatenovo, 13 maggio 2022

Filippo Galbiati
Sindaco di Casatenovo


Articoli correlati:
12.05.2022 - Casatenovo: Conad non rinnova l'accordo per l'affitto dell'ex cooperativa che rischia la chiusura. I sindacati chiedono una proroga
02.05.2022 - Casatenovo: il 9 un vertice sul futuro della Conad di via Verdi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco