Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.905.307
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 14 maggio 2022 alle 09:11

Barzanò, bocciofila: concluso il laboratorio con la primaria

È terminato ieri, venerdì 13 maggio, il laboratorio sportivo organizzato presso il bocciodromo di Via Pirovano a Barzanò in collaborazione con la scuola primaria Ada Negri.
A partire dal mese di marzo, per otto venerdì, gli alunni delle classi terze si sono cimentati nei fondamentali della disciplina boccistica, vivendo l'esperienza con grande entusiasmo ed emozione.
Accompagnati dalle loro maestre hanno saputo partecipare con attenzione alle diverse attività proposte, mostrandosi curiosi e mantenendo un comportamento davvero corretto e rispettoso verso gli educatori che li hanno seguiti nei diversi appuntamenti.
I bambini, ad inizio corso, sono stati omaggiati di una speciale carta fedeltà, sulla quale, ogni settimana, hanno poi apposto un simpatico adesivo a testimonianza della propria presenza.
"Riprendere le attività sociali con tanta gioia" ci hanno detto i volontari e gli educatori sportivi della bocciofila. ''E' stato davvero soddisfacente e gratificante. Se la dirigente e le maestre volessero ripetere l'esperienza anche per il prossimo anno, siamo ben lieti di accogliere nuovamente le classi prescelte nel nostro bocciodromo".
Il primo progetto di collaborazione con la scuola primaria, infatti, era stato realizzato proprio poco prima del lockdown del 2020. Aveva avuto un enorme successo tra i bambini e questo ha mantenuto alta la nostra attenzione nei confronti dei più piccoli. Purtroppo le attività in campo del secondo gruppo di scolari si sono rese impossibili a causa del lungo periodo di emergenza sanitaria. La pazienza e la costanza però, a quanto pare, hanno ripagato di tanta attesa.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco